La Juventus si aggiudica il big match contro il Sassuolo vincendo 4-0. Le reti siglate tutte nel secondo tempo portano la firma di Linda Sembrant, Arianna Caruso, Valentina Cernoia e Zamanian.

Per le ragazze allenate da Rita Guarino si tratta della settima vittoria consecutiva in altrettante giornate. Primo posto a punteggio pieno a +3 dal Milan.

Il Sassuolo ha tenuto un tempo ma poi ha ceduto all’esperienza delle giocatrici bianconere che nel secondo tempo hanno alzato il livello di gioco trovando la via del gol in quattro occasioni.

La Cronaca del match

La Juventus in campo con il classico 4-3-3 con Hyyrynen al posto di Cecilia Salvai al fianco di Sembrant nel ruolo di centrale di difesa e Lundorf sulla destra. A sinistra c’è Lisa Boattin che completa la linea difensiva davanti a Giuliani.

A centrocampo Galli Caruso e Pedersen e in attacco Cernoia Bonansea e Girelli.

Il Sassuolo risponde con un 4-3-1-2 dinamico con Lemey in porta e difesa a quattro con Santoro a destra, Philtjens a sinistra e centrali Filangeri e Lenzini. Al vertice basso del rombo di centrocampo c’è la giapponese Mihashi con Brignoli a destra e Dubcova a sinistra. In attacco a supporto della coppia Bugeja – Pirone c’ Battelani.

La prima occasione del match capita al Sassuolo con un tiro di Pirone da fuori area deviato in angolo.
La Juventus risponde al 12 con Galli servita da Cernoia in area ma la conclusione della bianconera viene ribattuta.

La gara è molto equilibrata e i ritmi sono intensi. La Juventus prova a creare gioco ma il pressing sistematico delle giocatrici neroverdi non lascia spazi e tempi per pensare.

Al 27′ grande occasione per la Juventus su calcio di punizione dal limite. Cernoia calcia e la palla finisce di poco alto sopra l’incrocio dei pali.

Al 36′ il Sassuolo ci prova con Dubcova di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo ma la palla è alta.

La ripresa si apre subito con un cambio nella formazione bianconera. Rita Guarino toglie Barbara Bonansea e mette in campo Maria Alves.

Il Sassuolo ci prova cercando di lanciare in area Bugeja ma la difesa juventina copre efficacemente.

Al 57′ si sblocca la gara. Calcio d’angolo battuto da Cernoia e in area svetta Sembrant che colpisce la palla di testa e batte Lemey. Juventus in vantaggio per 1-0.

Occasione per il Sassuolo al 62 capitata sui piedi di Mihashi che servita in area da Bugeja non riesce a siglare la rete del pareggio

Ci prova anche Cambiaghi con un tiro da fuori ma para Giuliani.

La Juventus raddoppia al 69′ con Arianna Caruso finalizzando un’azione nata da un cross di Maria Alves, devia sulla destra.

Il Sassuolo prova a reagire e crea alcune occasioni da gol che non si concretizzano.

Nel finale di gara la Juventus dilaga segnando altre due reti con Cernoia e Zamanian.

Un passivo pesante per la squadra di Piovani che prima del secondo gol era stato pericoloso in alcune situazioni.

JUVENTUS WOMEN – SASSUOLO FEMMINILE 4-0

Marcatrici: 57′ Sembrant, 68′ Caruso, 85′ Cernoia, 89′ Zamanian

Juventus Women (4-3-3): Giuliani; Lundorf, Hyyrynen, Sembrant, Boattin; Galli (87′ Zamanian), Pedersen, Caruso (76′ Rosucci) ; Bonansea (46′ Maria Alves), Girelli (70′ Staskova), Cernoia . All. Guarino. A disp. Bacic, Berti, Giordano, Caiazzo, Zamanian, Ippolito.

Sassuolo (4-3-1-2): Lemey, Philtjens, Mihashi, Filangeri, Santoro (80′ Monterubbiano), Dubcova, Brignoli (65′ Pondini), Lenzini, Battelani (65′ Cambiaghi), Bugeja (80′ Orsi), Pirone. All. Piovani. A disp. De Bona, Brundin, Fuentes, Rossi, Pellinghelli.