L’anno scorso il Birmingham City navigava nella parte bassa della classifica rischiando la retrocessione, mentre quest’anno, dopo 7 partite, si trova al sesto posto. Cosa sta realmente facendo la differenza quest’anno? I gol di Claudia Walker.

Il Birmingham in queste 7 giornate ha segnato 9 gol, di cui 5 sono stati messi a segno proprio da Walker, che così si colloca al terzo posto nella classifica marcatrici, davanti anche ad attaccanti del calibro di Sam Kerr, Pernille Harder ed Ellen White.

In 2 occasioni i suoi gol sono valsi i 3 punti: Reading-Birmingham 0-1 e Aston Villa-Birmingham 0-1. Casualmente in entrambe le partite il suo gol è arrivato al minuto 72. Walker ha segnato anche nell’altra vittoria ottenuta dal Birmingham in questo campionato, ovvero lo 0-4 sul Bristol City.

Un altro gol decisivo è quello nella vittoria per 0-1 nella fase a gironi della Continental Cup contro il Blackburn Rovers. Con questa rete il totale dei gol di Walker in questa stagione sale a 6 in 8 partite.

Dopo 7 giornate di campionato, la differenza rispetto alla stagione 2019-20 è evidente. Come già detto questa stagione il Birmingham ha già collezionato 9 punti segnandone 9, mentre l’anno scorso ne aveva collezionati solo 4 con solamente 3 gol segnati. In 14 partite della scorsa WSL il Birmingham aveva fatto 8 gol, cioè meno di quanti ne ha fatti in queste prime 7 gare.

È evidente che nella stagione 2019-20 da un lato erano mancati i gol di Ellen White (21 gol in 26 partote di WSL tra 2017 e 2019), che nell’estate 2019 era approdata al Manchester City, e dall’altra i gol di Walker, che era stata confermata dal prestito dei 6 mesi precedenti anche per compensare la partenza di White.

Nella stagione 2019-20, infatti, l’attaccante classe ‘96 non aveva segnato nemmeno un gol: 0 gol in 21 presenze totali, di cui 13 presenze in WSL. Numeri in netto contrasto con quelli di questo avvio di stagione.

In WSL Walker non aveva mai segnato così tanti gol come quest’anno, anche se questa non è ancora la sua miglior stagione dal punto di vista realizzativo. Durante le FA Spring Series 2017, con la maglia dell’Everton aveva vinto la WSL 2 (l’attuale Championship, cioè la seconda divisione) ed era stata top scorer con 7 gol.

In totale in quella stagione l’attaccante inglese aveva segnato 10 gol in 10 partite. Con la stagione 2020-21 ancora lunga Walker può agevolmente superare questi numeri, contribuendo a una salvezza tranquilla per il Birmingham.

L’attuale rendimento di Claudia Walker meriterebbe quantomeno l’attenzione del ct della nazionale inglese Phil Neville. L’attaccante del Birmingham ha indossato la maglia della nazionale a livello di Under17, Under19 e Under 23, ma non ha mai ricevuto una chiamata nella nazionale maggiore. A 24 anni potrebbe essere arrivato il momento.

Martina Pozzoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA