Dopo l’anticipo del sabato Aston Villa-Manchester City, oggi si sono giocate tutte le altre partite della prima giornata della Women’s Super League.

Nella gara dell’ora di pranzo l’Arsenal ha vinto agevolmente 6-0 sul Reading. Ad aprire le marcature è stata Capitan Kim Little con uno splendido gol al volo al 15’.

Gli altri 5 gol portano la firma di due olandesi: Vivianne Miedema al 33’ e al ’78 e Jill Roord al 40’, 63’ e 81’. All’89’ arriva il gol della bandiera per il Reading, siglato dall’ex di giornata Danielle Carter.

Nelle partite delle 14:00 (le 15:00 italiane) vincono Everton e Brighton, mentre Tottenham e West Ham si spartiscono un punto a testa.

L’Everton vince 0-4 in casa del Bristol City. Il risultato si sblocca già al minuto 7 grazie alla rete di Simone Magill, poi arriva la doppietta di Lucy Graham (19’ e, su rigore, 71’). Al 90’ Valerie Gauvin, all’esordio nel campionato inglese, mette a segno il gol del definitivo 0-4.

Il Brighton & Hove Albion batte 2-0 il Birmingham City. Le reti arrivano nel secondo tempo nell’arco di 3 minuti: Megan Connolly sblocca il risultato al 59’, Chloe McCarron firma il raddoppio al 61’.

Tra Tottenham e West Ham, dopo lo 0-0 del primo tempo, a sbloccare il risultato è un autogol di Grace Fisk, che al 53’ regala il vantaggio al Tottenham. Il vantaggio, però, dura solo 4 minuti: al 57’ Adriana Leon firma il gol del definitivo 1-1.

Finisce 1-1 anche il big match di giornata tra il Manchester United e le campionesse in carica del Chelsea.

La prima occasione del match è per lo United, con Jane Ross che da lontano calcia da lontano ma di poco non inquadra la porta. Poi il Chelsea prende il sopravvento e le migliori occasioni Blues del primo tempo sono tutte targate Sam Kerr, che al 25’ segna il gol del vantaggio per la squadra ospite. Negli ultimi secondi di recupero del primo tempo la traversa nega alle Red Devils il gol del pareggio.

Nel secondo tempo è lo United a fare la partita alla ricerca del pareggio e lo trova al 79’ con Leah Galton. Il Chelsea prova a riportarsi in vantaggio senza però riuscirci.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *