L’entusiasmo e la voglia di ripartire gli ingredienti del Chievo Verona

Un sesto posto conquistato la scorsa stagione grazie a cinque vittorie, due pareggi e cinque sconfitte: questo il bottino del Chievo Verona Women, prima dello stop forzato del campionato causa Covid-19.

La compagine veronese riparte con entusiasmo e soprattutto con una struttura societaria interamente rivisitata.

Il restyling parte dal nome, da questa stagione infatti la collaborazione con il club clivense è completa a tutti gli effetti.

La squadre femminile abbandona il nome di Chievo Fortitudo Women per lasciare il posto a Chievo Verona Women.

Al vertice non ci sarà più la figura storica di Giuseppe Boni bensì Alice Bianchini, appassionata ed energica amante del calcio in rosa.

Il quartier generale del team veneto sarà il “Centro Bottagisio”, da sempre casa della squadra maschile.

Una rosa giovanissima che in un percorso di continuità sarà ancora guidata da mister Moreno dalla Pozza.

L’esperienza passerà dai piedi di Valentina Boni e Silvia Carraro che insieme ai gol di Rachele Peretti ed al baluardo difensivo Stefania Zanoletti cercheranno di portare i colori giallo-blu più in alto possibile.

La mediana sarà affidata alla fantasia ed alla concretezza di Sara Tardini che continuerà con la sua intelligenza tattica ad essere il faro della squadra.

La volontà del club è solida: costruire un percorso di crescita partendo da ottime fondamenta ed inserendo innesti di qualità.

“L’obiettivo è raggiungere la salvezza il prima possibile facendo leva sulle giovani e valorizzando il settore giovanile, elemento imprescindibile per far crescere il movimento femminile.”

È questo lo spirito con cui Deila Boni, direttore tecnico del Chievo Verona Women, riassume quella che sarà l’annata delle sue ragazze.

Sarà di certo una stagione particolare “Nel nostro centro sportivo abbiamo adottato da subito le norme contenute nel Protocollo FIGC ed abbiamo sottoposto le ragazze e lo staff ai test sierologici, per iniziare in sicurezza.”

Ripartenza dal sapore di positività: “Esiste un fattore di imponderabilità non calcolabile ma ci auguriamo, in ogni caso, che l’intero campionato possa svolgersi nel migliore dei modi.”

LA ROSA DEL CHIEVOVERONA WOMEN F.M. 2020/21

Giocatrice Ruolo Nazionalità Numero
Francesca Olivieri Portiere Italiana 17
Martina Galloni Portiere Italiana 33
Giulia Caliari Difensore Italiana 3
Francesca Salaorni Difensore Italiana 23
Alexandra Irina Tunoaia Difensore Rumena 6
Stefania Zanoletti Difensore Italiana 27
Francesca Carleschi Difensore Italiana 5
Alessia Pecchini Difensore Italiana 13
Lucia Bonfante Difensore Italiana 16
Chiara Mele Difensore Italiana 4
Sara Tardini Centrocampista Italiana 25
Eleonora Prost Centrocampista Italiana 14
Silvia Carraro Centrocampista Italiana 8
Jessica Zanoni Centrocampista Italiana 21
Lucrezia Salimbeni Centrocampista Italiana 26
Rachele Peretti Centrocampista Italiana 7
Giorgia Bertolotti Centrocampista Italiana 37
Daiana Mascanzoni Centrocampista Italiana 11
Stefania Dallagiacoma Centrocampista Italiana 29
Stella Botti Attaccante Italiana 22
Valentina Boni Attaccante Italiana 10
Alice Martani Attaccante Italiana 9
Allenatore: Moreno Dalla Pozza     07/12/1959     Italia
Allenatore in seconda: Giuseppe Castagnini        08/11/1960          Italia

Federica Iannucci
© RIPRODUZIONE RISERVATA