La Serie A femminile 2020/2021 è ripartita lo scorso 22 agosto in grande spolvero dopo che il precedente campionato era stato sospeso l’8 giugno senza assegnare il titolo in seguito a una serie di rinvii a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19. Titolo poi attribuito il 25 giugno quando il Consiglio Federale della FIGC votò l’assegnazione dello scudetto (il terzo consecutivo) alla Juventus.

In continua e forte ascesa, e con un crescente volano di informazioni e interesse, il calcio in rosa si sta facendo spazio non solo a livello mediatico, ma anche sui siti di scommesse che hanno finalmente cominciato a quotare i grandi eventi legati al calcio femminile, a riprova che anche il movimento femminile stia cominciando ad avere il suo seguito oltre gli spalti. A questo proposito, per puntare sulla vincitrice del campionato italiano di serie A, sono disponibili le quote antepost su Eurobet scommesse (per un approfondimento è possibile consultare il paragrafo dedicato ai palinsesti dell’analisi del bookmaker effettuata da Sportytrader).

Dunque, dopo le prime giornate di campionato è evidente che la squadra da battere sia ancora la Juventus allenata da Rita Guarino. La squadra bianconera ha vinto i primi tre incontri del torneo 2020/2021 al pari di Fiorentina e Milan, gli altri due club accreditati dalle maggiori possibilità di successo finale, nonché le due squadre che si sono piazzate dietro alle bianconere nello scorso campionato e anche in quello precedente. E conferma di queste gerarchie erano arrivate anche le parole della centrocampista Valentina Cernoia che alla vigilia del torneo dichiarava alla Gazzetta dello Sport: “Il Milan si è rinforzato e la Fiorentina fa sempre paura, ma la grande sfida sarà con noi stesse: non dobbiamo sentirci appagate”.

Proprio il Milan di Maurizio Ganz, che in estate si è potenziato molto, sarà la prima grande rivale a provare a rompere l’egemonia di una Juve che nel passato torneo – come già spiegato interrotto dal COVID-19 – non perse neppure una partita. Le rossonere giocheranno in casa e lo faranno per la prima volta a San Siro. Sarà una prima storica nella “Scala” del calcio che però non potrà godere di quello splendido scenario che invece incorniciò Juventus-Fiorentina del 24 marzo 2019 quando l’Allianz Stadium registrò il tutto esaurito. La supersfida si giocherà il 5 ottobre alla ripresa del torneo dopo la sosta.

Se la classifica dice che le prime tre della classe per il momento sono loro, non si può trascurare un Sassuolo che dopo le prime uscite di campionato è rimasto imbattuto grazie a 2 vittorie e 1 pareggio e segue proprio il terzetto di cui sopra. Autentica mina vagante pronta a compiere lo sgambetto a chi sta davanti, il Sassuolo finora ha fatto la voce grossa molto di più di Roma e Inter.

Le giallorosse del capitano Elisa Bartoli, alla vigilia del torneo, avevano l’ambizione di migliorare la quarta piazza del passato torneo, mentre le nerazzurre finora non hanno risposto alle attese e per ora non è bastato l’arrivo di Ilaria Di Mauro dopo quattro stagioni in viola. Infine, occhio anche alla Florentia, che forse non potrà ambire a lottare per il titolo ma è l’unico club che nella passata stagione riuscì a fermare in casa con un pari sia la Juventus, sia il Milan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *