La Football Association ha fatto sapere tramite una nota che le nazionali inglesi di calcio maschili e femminili ricevono la stessa retribuzione già da gennaio 2020.

“La FA paga le sue giocatrici esattamente come la loro controparte maschile per aver rappresentato l’Inghilterra, sia in termini di compensi per le partite che di bonus” si legge in una dichiarazione della federazione inglese.

L’Inghilterra va ad aggiungersi a un ristretto numero di nazioni che pagano nazionali maschili e femminili allo stesso modo, insieme a Brasile, Australia, Nuova Zelanda, Norvegia e Finlandia.

Nel mondo del calcio femminile qualcosa sta veramente cambiando. Dopo l’annuncio del Brasile e di altri paesi, la parità salariale si sta affermando nel mondo del calcio anche in nazioni dove il divario è nettissimo.

Vedremo cosa accadrà in Italia.

Martina Pozzoli