In un mercato estivo che ha visto grandi acquisti da parte di Chelsea, Man. City e Man. United, il vero colpo per l’Arsenal potrebbe essere una giocatrice che era già in casa: Jill Roord.

Dopo una stagione 2019-20 sottotono dal punto di vista realizzativo (5 in 27 presenze contando tutte le competizioni), la centrocampista olandese classe ’97, infatti, ha cominciato la stagione 2020-21 in maniera eccezionale: 2 triplette in altrettante partite di campionato. La prima vittima è stato il Reading (battuto 6-1), la seconda il West Ham (battuto 1-9).

Dunque, 6 gol segnati in sole 2 gare, con una media di 5 tiri a partita, di cui 3.5 nello specchio.

“L’anno scorso abbiamo portato una giocatrice di talento che probabilmente non aveva continuità per sostenere le sue prestazioni” ha detto Joe Montemurro, allenatore delle Gunners, dopo la seconda tripletta dell’olandese “Abbiamo sempre saputo che c’era del talento speciale in lei e ora stiamo iniziando a scoprire quella maturità per continuare a quel livello e mantenerlo e speriamo di avere qualcosa in più da Jill”.

Con quella contro il Reading è diventata la 17esima calciatrice nella storia della WSL a segnare una tripletta, la quarta giocatrice della storia dell’Arsenal. Proprio l’Arsenal è la squadra che ha segnato più triplette nella WSL (8), con Kelly Smith (1) e le olandesi Vivianne Miedema (4), Danielle van de Donk (1) e, appunto, Roord (2).

In sole 2 giornate Roord ha triplicato il suo numero di gol del campionato della passata stagione: nella WSL 2019-20, infatti, aveva segnato solo 2 reti in 14 presenze. La prima l’aveva messa a segno nel suo esordio in WSL, l’8 settembre 2019 contro il West Ham (vittoria 2-1), la seconda il 12 gennaio 2020 contro il Brighton (vittoria 0-4).

Prima di lei una sola giocatrice era riuscita a segnare 2 triplette consecutive in WSL. Si tratta dell’attaccante del Chelsea Fran Kirby, che aveva segnato la prima tripletta il 20 febbraio 2019 nel 6-0 sul Bristol e la seconda il 13 marzo 2019 nello 0-4 sul Liverpool.

Con il campionato iniziato da solamente 2 giornate, Roord potrebbe anche quantomeno eguagliare il record di triplette in un singolo campionato, appartenente alla sua compagna di squadra e connazionale Miedema. Quest’ultima, infatti, nella WSL 2018-19 aveva messo a segno 3 triplette (contro Liverpool, Reading e Bristol).

Roord, però, non si è resa fondamentale solo dal punto di vista realizzativo. In queste 2 partite, infatti, come riporta InStat Football, l’ex Bayern Monaco ha avuto una media dell’89% di passaggi riusciti (ovvero 36 a partita), 100% di dribbling e 71% di tackles riusciti, oltre ad aver creato 3 chance per le compagne.

Se l’anno scorso Roord era partita spesso da titolare anche grazie alle tante assenze dovute a vari infortuni delle compagne di reparto, quest’anno potrebbe prendersi definitivamente un posto da titolare, magari al posto della connazionale van de Donk, come sembrano suggerire le scelte di Montemurro in queste prime partite.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *