Il Comitato Esecutivo UEFA ha deciso ieri di posticipare e modificare il format di alcune competizioni per la stagione 2020/21 e tra queste anche la Women’s Champions League.

Le motivazioni sono riconducibili all’attuale situazione legata al COVID-19 in Europa, per diminuire ulteriormente i rischi garantendo alla UEFA, ai club e alle federazioni nazionali più tempo per adattarsi a una situazione in divenire, per preparare partite e trasferte e per implementare il Protocollo UEFA Return to Play.

Nello specifico i mini-tornei del Turno Preliminare verranno sostituiti da due turni ad eliminazione diretta in gara singola, con 40 squadre protagoniste nel Primo Turno di Qualificazione il 3/4 novembre e 20 squadre protagoniste nel Secondo Turno di Qualificazione il 18/19 novembre.

I sedicesimi di finale sono posticipati all’8/9 e 15/16 dicembre.

Il resto della competizione verrà disputato come da programma originale:

Ottavi e quarti di finale a marzo 2021

Semifinali ad aprile 2021

Finale a maggio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *