All’Estadio Municipal de Anoeta il Wolfsburg ha battuto il Barcellona con il punteggio di 1-0 conquistando l’accesso alla finale UEFA Women’s Champions League.

Le due squadre si erano già affrontate in UEFA Women’s Champions League, nell’edizione 2013/14 ai quarti di finale. Anche in quela occasione ebbe la meglio il Wolfsburg che vinse sia all’andata (3-0) che al ritorno (0-2).

Il Barcellona finalista lo scorso anno si è dovuto arrendere alla solidità delle tedesche.
Il Wolfsburg dal canto suo raggiunge la sua quinta finale. In due occasione ha alzato al cielo la coppa.

LA CRONACA DEL MATCH

Il Barcellona scende in campo con la seguente formazione: Sandra Paños; Marta Torrejón, Pereira, María León, Leila; Hamraoui; Graham, Hermoso, Alexia, Mariona e Oshoala. Rispetto alla gara dei quarti contro l’Atletico Madrid c’è Mariona al posto di Lieke Martens.

Il Wolfsburg schiera invece Abt, Hendrich, Bloodworth, Huth, Popp, Rolfö, Engen, Pajor, Harder, Doorsoun-Khajeh, Wedemeyer.

La prima conclusione del match capita sui piedi di Oshoala all’ottavo minuto ma calcia fuori da buona posizione. Al decimo ci prova Popp di sinistro da fuori area ma la mira non è corretta e la palla finisce a lato.

Pochi minuti dopo sale in cattedra Alexia che fa un tunnel a Pernille Harder.

Al 13′ il Barcellona recrimina per un fallo di mano in area. L’arbitro fa proseguire ma è evidente il braccio largo di Hendrich che sposta la traiettoria della palla e il portiere Abt devia in angolo.

In questa prima parte di gara è il Barcellona che prova a fare la partta con un giro palla ordinato per cercare di sorprendere il Wolfsburg. La squadra tedesca si difende bene e quando prende palla trasforma l’azione da difensiva in offensiva con una buona velocità.

Al 21′ conclusione di Wedemeyer ma Panos controlla. Nell’azione successiva la stessa Wedemeyer viene ammonita per un brutto fallo da dietro.
Al 25′ Rolfo lanciata sul filo del fuorigioco enta in area ma la conclusione è da dimenticare.

Al 36′ grande occasione per il Barcellona sui piedi di Oshoala che, lanciata a rete, riesce ad anticipre il portiere in uscita ma la palla finisce fuori di poco.

Capovolgimento di fronte ed è il Wolfsburg a farsi pericoloso con una conclusione da fuori da parte di Huth ma la palla finisce alta sulla traversa.

Pochi minuti dop al 41′ una grandissima occasione capita a Caroline Graham Hansen che entra in area dribbla un’avversaria e fa partire un tiro potente che passa a fil di palo.

Si chiude il primo tempo sul risultato di 0-0. Partita combattuta e bella da vedere.

Nella ripresa al 51′ altra buona occasione per il Barcellona sempre con Graham Hansen che entra in area ancora palla al piede ma invece di concludere mette la palla in mezzo dove viene recuperata dalle tedesche.

Al 58′ si sblocca la gara. Cross dalla destra di Huth, la difesa del Barcellona respinge come può, la palla si impenna e Pajor effettua una rovesciata, la palla deviata finisce sui piedi di Fridolina Rolfo che la mette dentro.
A nulla è valsa l’uscita del portiere blaugrana. Wolfsburg in vantaggio.

Al 61 altra grande occasione per il Barcellona di testa con Oshoala ma la palla finisce alta di pochissimo.

L’occasione più ghiotta per le catalane capita al 65′ quando Mariona da posizione centrale, appena fuori l’area piccola, effettua un tiro alto sulla traversa.

Iniziano i primi cambi da parte di entrambe le squadre.
Nel Barcellona esce Oshoala ed entra Bonmati. Il Wolfsburg risponde con Wolter al posto di Rolfo, l’autrice del gol. Poco dopo esce Pajor ed entra Bremer mentre per le spagnole esce Alexia ed entra Guijarro.

Il Barcellona prova in tutti i modi a rendersi pericoloso per raggiungere il gol del pareggio ma la retroguardia tedesca è attenta.

Le prova tutte il Barca mandando in campo Lieke Martens e Vicky Losada all’86’ al posto di Hamraoui e Leila Ouahabi.

Finisce la gara al 94′ e il Wolfsburg ottiene il pass per la finalissima e attende ora la vincente dell’altra semifinale tra Olympique Lyonnais e PSG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *