Il Sassuolo vince in trasferta sul campo dell’Inter con il punteggio di quattro reti a uno.

Per la squadra nerazzurra si tratta della seconda sconfitta consecutiva in questo campionato.

Il Sassuolo, dopo il secondo tempo ben giocato contro la Roma, è sceso in campo oggi allo stadio Ernesto Breda con la consapevolezza di dire la sua.

La freddezza sotto porta ha fatto la differenza. L’Inter non è riuscita a concretizzare in avvio di gara due ottime occasioni, mentre la squadra di Piovani è stata più cinica.

L’Inter in campo con il modulo 4-3-1-2 che in alcun casi si trasforma in fase offensiva in 4-3-3.

In porta Aprile, in difesa Auvinen centrale al posto di Debever e al suo fianco Sousa. Ai lati ci sono Merlo a destra e Bartonova a sinistra.
A centrocampo Brustia, Alborghetti e Simonetti con Regazzoli a supporto di Tarenzi e Moller.

Il Sassuolo si schiera invece con Lemey in porta, linea difensiva composta da Santoro, Filangieri, Mihashi e Philtjens. A centrocampo in regia Parisi con Brignoli e Dubcova e Tomaselli a supporto delle attaccanti Cambiaghi e Pirone.

Nei primi minuti di gioco è il Sassuolo a far la partita cercando di costruire la manovra sul lato destro con Philtjens e Dubcova.

Al 7’ bella azione dell’Inter che va vicinissima al gol. Regazzoli si libera di un’avversaria entra in area, mette la palla in mezzo dove arriva Moller che anticipa il portiere, calcia in porta ma Philtjens salva sulla linea.

Come spesso accade nel calco, gol mancato gol subito. Sulla sinistra Dubcova mette in mezzo una palla pericolosa dove arriva Martina Tomaselli di testa e infila il portiere nerazzurro.

Il gol fa alzare il ritno e l’intensità di gioco aumenta. L’inter prova a reagire ma il Sassuolo gioca bene e Dubcova è una spina nel fianco. Molte delle azioni neroverde passano dai suoi piedi. Brava anche in fase di recupero palla.

Al 23′ Inter pericolosa. Tarenzi sull’out di destra mette in mezzo una palla tesa che finsice sui piedi di Moller ma non riesce ad effettuare il tap-in vincente.

Al 25′ punizione di Regazzoli da quasi 30 metri ma Lemey salva in angolo.
Al 30′ colpo di testa di Tarenzi, palla alta di poco sulla traversa.

Al 37 arriva il raddoppio del Sassuolo.
Merlo perde palla sulla trequarti e Dubcova si impossessa della palla avanza alza la testa vede Pirone sulla destra, la serve e l’attaccante controlla con il sinistro e con un preciso destro sigla il 2-0. Ancora una volta Dubcova decisiva con un assist.

Nell’intervallo primo cambio. La colombiana Rincón sostituisce Martina Brustia.

Il secondo tempo inizia con l’Inter che cerca di reagire ma al 50′ arriva il terzo gol del Sassuolo. A realizzarlo ancora Valeria Pirone che anticipa Aprile appena fuori area e la palla finisce in rete. Errore di valutazione del portiere nerazzurro.

Poco dopo aver siglato il gol del raddoppio Valeria Pirone si infortuna ed è costretta ad uscire. Per lei un problema alla spalla. Al suo posto entra Brundin.

L’Inter manda in campo Gloria Marinelli nel tentativo di riaprire la partita, al posto di Alice Regazzoli.

Al 63′ l’Inter accorcia le distanze. Simonetti serve in area Moller che che infila la palla nel sette alla destra di Lemey.
Al 66′ esce Brignoli ed entra la diciottenne Pellinghelli.

Dopo il gol del 3-1 l’Inter cerca di farsi sotto con maggiore aggressività e il Sassuolo fa difficoltà ad uscire dalla propria metà campo.

Al minuto 75′ cambio per il Sassuolo esce Tomaselli ed entra Battelani. Mentre per l’Inter entra Pandini al posto di Tarenzi.

Caroline Moller ci prova di testa nel finale, ma la retroguardia del Sassuolo tiene bene e il risultato non cambia.

Nei minuti di recupero trova il gol anche la migliore in campo. Kamila Dubcova al limite dell’aria controlla il pallone, se lo porta sul destro e fa partire un tiro che finisce all’incrocio dei pali.

Dopo 7 minuti di recupero triplice fischio.

Le emiliane vincono e salgono a 4 punti in classifica. Resta a zero l’Inter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *