La giovane promessa del calcio spagnolo Eva Navarro ha prolungato il suo contratto con il Levante CD, seppur contro la sua volontà.

La calciatrice a lungo inseguita dai grandi top club spagnoli vestirà ancora la maglia del club di Valencia.

Il Real Madrid ha cercato a lungo Eva Navarro. Una trattativa non facile condizionata dalla clausola legata al tesseramento della giocatrice. Infatti per effetto della Lista de Copensacion, i club interessati ad acquisire le prestazioni sportive di Navarro, avrebbero dovuto pagare 500 mila euro al Levante.

Inizialmente Real Madrid, Barcellona e Athletic Bilbao, non avendo firmato il contratto collettivo, sembrava potessero aggirare tale clausola, ma la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale spagnola (BOE) del testo del Convenio Colectivo, ha reso vana questa possibilità.

Il Levante ha dato un ultimatum alla calciatrici minacciando ripercussioni qualora non l’avesse fatto. Addirittura, come riporta El Confidential, il club valenciano avrebbe detto alla giocatrice che se non avesse firmato il nuovo contratto le sarebbero state tolte le cure mediche.

Nella stessa situazione si trovava anche Ona Batlle ma, a differenza di Navarro, ha scelto di andare a giocare all’estero, precisamente al Manchester United, evitando l’applicazione della Lista de Compensacion.

Nella scorsa stagione Eva Navarro ha segnato 8 gol in 20 presenze, ma è con le nazionali giovanili spagnole che la calciatrice ha raccolto i successi maggiori.

Eva ha infatti vinto nel 2018 in Uruguay il Mondiale Under 17 e sfiorato per un soffio quello Under 20 nello stesso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *