Charlotte Fleming, calciatrice del settore giovanile del Chelsea, ha firmato il suo primo contratto da professionista con la squadra londinese.

Fleming, 18 anni, indossa la maglia delle Blues da quando aveva 10 anni e ha firmato un contratto fino al 2021.

Nella scorsa stagione, la centrocampista ha militato nell’under 18 e ha ricevuto anche 3 convocazioni da parte dell’allenatrice Emma Hayes nella prima squadra, con cui è scesa in campo due volte nelle partite di coppa contro Lewes e Charlton Athletic.

Proprio contro quest’ultima squadra Fleming ha subito un infortunio al polpaccio che l’ha tenuta fuori dal campo per il resto della stagione.

“È un po’ surreale ad essere onesti, è un sogno per me e ho sempre aspirato a far parte della squadra femminile” sono state le parole di Fleming “È davvero emozionante per me da giovane giocatrice entrare in questo mondo nuovo. Ho una rete di supporto davvero incredibile intorno a me, dal Chelsea ad amici e parenti, e sarà un anno emozionante per me per vedere dove mi porterà questo viaggio”.

La calciatrice della nazionale under19 ha anche parlato dei suoi obiettivi personali per la prossima stagione: “Il mio obiettivo principale è dimostrare a Emma [Hayes] e Paul [Green] quanto sono grata per questa opportunità”.

Il secondo obiettivo è quello di imparare “il più possibile. Quest’anno è concentrato sullo sviluppo personale e sull’essere la miglior giocatrice possibile”.

“Charlotte è arrivata attraverso la nostra Accademia e siamo tutti orgogliosi dei passi che ha fatto per guadagnare il suo primo contratto” ha detto Hayes “È una persona fantastica di buona famiglia con un futuro luminoso davanti a sé. Siamo tutti entusiasti di vedere lo sviluppo della sua carriera”.

Felice per la firma del primo contratto professionistico di Fleming anche Dean Steninger, il capo del Regional Talent Centre del Chelsea e della WSL Academy, che spera che Fleming sia per le altre giovani calciatrici un “modello e un esempio di come affrontare la crescita”.

Martina Pozzoli