Milena Bertolini, CT della Nazionale di calcio femminile, è tornata a parlare dello stop del campionato di Serie A Femminile.

Lo ha fatto ai microfoni di Tutti Convocati, su Radio 24, l’emittente radiofonica del Sole 24 Ore.

“Era importante continuare il percorso iniziato nel 2017 e che era accelerato fortemente con il Mondiale del 2019 – ha dichiarato la CT che ha poi aggiunto – bisogna dare continuità. La stagione si sarebbe potuta concludere, mancavano solo sei partite e c’era tutto il tempo”

Sulla situazione italiana e il resto d’Europa Bertolini ha detto: “L’Italia è indietro rispetto ad altri paesi, era fondamentale finire la stagione. Le nostre atlete sono professioniste di fatto, sono un patrimonio per il nostro calcio. Lasciarle a riposo per tutti questi mesi è una mancanza di rispetto e questo lungo stop creerà un gap importante con le altre nazioni”.

Non ha mancato di sottolineare la delusione delle calciatrici: “C’è molta delusione tra le ragazze, ma c’è anche grande passione. Ora andranno giustamente in vacanza dopo essere arrivate un po’ esasperate a questo momento. Poi ripartiranno con motivazione, ma dovranno fare più fatica: un destino comune alle donne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *