Il Consiglio della FIFA, convocato per oggi 25 giugno, ha decretato che saranno Australia e Nuova Zelanda ad ospitare i Mondiali di calcio femminile del 2023.

I paesi oceanici hanno battuto la concorrenza della Colombia. Ventitrè i voti ottenuti da Australia e Nuova Zelanda mentre sono tredici quelli ottenuti dai sudamericani.

I sette membri dell’Uefa hanno votato tutti per la Colombia, cosi come quelli del Sud America. Tutti gli altri, compreso il presidente Infantino, per Australia Nuova Zelanda.

Questa assegnazione potrebbe dare un grande impulso alla crescita e allo sviluppo del calcio femminile in tutto il continente. Gli organizzatori hanno investito una cifra pazzesca per l’organizzazione della prossima Coppa del Mondo. Torneo che vedrà per la prima volta la partecipazione di trentadue squadre.

Anche il montepremi sarà più elevato rispetto alla precedente edizione in Francia.

Tredici gli stadi a disposizione delle partite, otto in Australia e cnque in Nuova Zelanda.

La finale si disputerà a Sydney in un impianto da 70 mila posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *