L’emergenza sanitaria causata dal coronavirus ha stravolto i calendari dello sport mondiale.

Con lo spostamento delle Olimpiadi di Tokyo dall’estate 2020 a quella del 2021 le calciatrici australiane avranno un grande torneo da giocare ogni anno fino al 2024.

Le Matildas, infatti, disputeranno le Olimpiadi nel 2021, la Coppa d’Asia nel 2022, il Mondiale, che vede Australia e Nuova Zelanda tra le candidate come nazione ospitante, nel 2023 e poi nuovamente le Olimpiadi nel 2024. Dunque, per Kerr e compagne il prossimo anno libero sarà il 2025.

“Non so quando potrò tornare a casa, non so quando avrò il mio prossimo anno libero” ha detto il capitano della nazionale australiana Sam Kerr “Ora non c’è spazio per gli infortuni, che è una cosa stressante, non c’è spazio per il tempo libero e non c’è spazio per le ragazze della nostra squadra di pensare alla maternità, cosa che nel calcio femminile accade”.

“Sto cercando di non pensare troppo al futuro perché avevo programmato tutta la mia vita per il prossimo anno” continua l’attaccante del Chelsea “So che la gente dirà ‘Ok, ma quest’anno non hai un grande torneo’ ma quest’anno non è una pausa perché siamo in questo isolamento e in lockdown”.

Kerr si trova attualmente in lockdown a Londra insieme alla fidanzata Nikki Stanton, calciatrice americana del Klepp IL.

Martina Pozzoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA