La stella del calcio femminile Megan Rapinoe appoggia la candidatura di Joe Biden alla presidenza degli USA

Megan Rapinoe, vincitrice del Pallone d’Oro 2019, è stata protagonista di una diretta su Instagram con il candidato del partito Democratico per le Presidenziali Joe Biden e sua moglie.

Nel corso dell’evento, la calciatrice della USWNT ha dichiarato di voler dare una mano a Biden per la corsa alla Casa Bianca.

Nel corso dei 44 minuti di diretta, Rapinoe, due volte campionessa del mondo con la Nazionale, si è resa disponibile (in tono scherzoso) a ricoprire il ruolo di vicepresidente, dopo che Biden aveva detto che sceglierà una donna per quel ruolo.

“I don’t want to put you on the spot. I think I could still play soccer and do this. But if you need a vice president, I’m just saying I’m available for an interview. We can talk logistics and the details. Put it on your list”.

Megan Rapinoe

Nella conversazione interviene Jill Biden, moglie del politico, che dice: “Mi piacerebbe. Ogni ragazza in questo Paese sta dicendo in questo momento: ‘Sì! Sì! Scegli lei! Scegli Megan!”

Il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti d’America, ha replicato dicendo che il ruolo di vice presuppone un taglio dello stipendio.

Megan Rapinoe ha risposto dicendo; “Sai che questa cosa non mi piace”. Un chiaro riferimento alla battaglia legale che le calciatrici della nazionale stanno combattendo contro la US Soccer per l’equal pay. Il processo avrebbe dovuto tenersi martedì prossimo, ma a causa del Covid-19, è slittato al 16 giugno.

In merito a questo, Joe Biden ha detto a Rapinoe: “Vincerai”.

Nella corsa alla primarie del Partito Democratico, l’attaccante 34enne aveva appoggiato Elizabeth Warren. Successivamente la senatrice del Massachusetts ha abbandonato la corsa presidenziale.

L’impegno politico di Rapinoe non è cosa recente, da tempo si batte per i diritti della comunità LGBTQ. Alla vigilia dei Mondiali, la giocatrice fu protagonista di un duro scontro verbale con l’attuale presidente Donald Trump.

Rapinoe disse che non sarebbe andata alla Casa Bianca in caso di vittoria nella Coppa del Mondo e la replica di Trump fu che prima doveva vincerla.
Come è andata a finire la vicenda, lo sappiamo tutti.
Rapinoe non solo vinse il Mondiale ma fu anche premiata come miglior calciatrice del torneo.

Giuseppe Berardi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *