Dopo quattordici anni, diciassette trofei termina ufficialmente la storia d’amore tra il Barcellona e Marta Unzue.

La centrocampista navarra rimarrà una figura fondamentale nella storia del club catalano, con cui ha disputato trecentosessanta partite, diventando la seconda giocatrice con più presenze nella storia del Barca.

Unzue arriva nella capitale catalana alla giovane età di diciotto anni, per poi diventare un pilastro fondamentale del club. Ha vissuto in prima persona ogni tappa fondamentale del Barcellona: la retrocessione, il professionismo e la conquista di titoli. Infine nel 2015 conquista la fascia di capitano.

“Ringrazio i tifosi che mi hanno sempre appoggiato e lo società che mi ha aiutato a crescere sia come giocatrice sia come persona.” Con queste parole Unzue chiude definitivamente il legame con il club catalano, per concentrarsi al suo nuovo club. La centrocampista dichiara che l’Athletic è casa sua. Nelle ultime due stagioni, con la squadra rossa-bianca, ha accumulato quarantatré presenze, segnando due gol.
All’età di trentadue anni Marta si sente in splendida forma e non vuole perdere una buona opportunità di continuare a mettersi in gioco. Per l’Athetlic Club, invece, il suo rinnovo e fondamentale per continuare a puntare in alto.

Valentina Marrè