Il Manchester City ha scelto Gareth Taylor come successore di Nick Cushing per la panchina.

L’ex attaccante gallese ha alle spalle 8 anni di esperienza come allenatore nelle selezioni giovanili del Manchester City. Per lui anche un passato da calciatore con la maglia dei Citizens tra il 1998 e il 2001.

“Ora è mio dovere e mia responsabilità portare avanti il successo che il club ha ottenuto negli ultimi anni” ha detto Taylor. “Il club è stato portabandiera nel calcio femminile nel primo periodo e ora vogliamo migliorare”.

Con “migliorare” Taylor intende innanzitutto la conquista del titolo nazionale, che le Citizens hanno vinto solamente una volta, nel 2016. “Ci siamo andati vicino in passato [a conquistare il titolo] e non sarà facile” ha spiegato il neoallenatore.

Un altro obbiettivo sarà quello di progredire in Champions League e per farlo è già in corso un piano per rafforzare la rosa attuale.

Il vice di Taylor sarà Alan Mahon, che ha ricoperto il ruolo di allenatore temporaneamente nel corso di questa stagione dopo che Cushing aveva lasciato anticipatamente la panchina del City per diventare assistant coach del New York City, società maschile della MLS.

Taylor, dunque, raccoglie la difficile eredità di Cushing, che in 6 anni sulla panchina del Manchester City, ha vinto una WSL, 2 FA Cup e 3 Conti Cup.

Il tecnico gallese ha anche commentato la decisione della Football Association di chiudere anticipatamente il campionato, definendola come “la decisione giusta da fare senza influenzare troppo la prossima stagione”.

Gareth Taylor, dunque, dovrà attendere la prossima stagione per fare il suo esordio sulla panchina delle Citizens, ma si dice “davvero entusiasta della sfida che ci attende con un gruppo di giocatrici e staff di grande talento” e “pronto e non vedo l’ora di iniziare i preparativi per un’altra stagione emozionante e competitiva”.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *