Caroline Weir, ala del Manchester City, diventa la 150esima tra calciatori, calciatrici e allenatori ad aderire a Common Goal.

L’organizzazione fondata dal calciatore spagnolo Juan Mata chiede a coloro che aderiscono di donare l’1% del loro stipendio in beneficienza. Tra coloro che hanno aderito a Common Goal ci sono nomi importanti come Jurgen Klopp, Eric Cantona, Megan Rapinoe e anche il presidente della UEFA Aleksander Ceferin.

Weir non è la prima giocatrice delle Citizens a prendere parte al progetto di Mata. Prima di lei avevano già aderito Pauline Bremer (che dalla prossima stagione passerà al Wolfsburg) e Janine Beckie.

Il contributo di Weir verrà indirizzato al nuovo Common Goal Covid-19, che investirà nelle organizzazioni comunitarie più colpite dalla pandemia.

Sono lieta di unirmi a Common Goal, è un’iniziativa fantastica” ha dichiarato la giocatrice scozzese “Aiuta a raccogliere fondi e consapevolezza per le cause a cui sono interessata come l’uguaglianza di genere e l’emancipazione femminile, oltre a fornire il necessario sollievo a chi è nel bisogno durante la pandemia”.

“Il lavoro di squadra è una parte fondamentale del calcio e Common Goal incarna l’importanza di lavorare come squadra per raggiungere un’ambizione condivisa” ha concluso Weir.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *