Le giocatrici inglesi Lucy Bronze, Jordan Nobbs ed Ellie Roebuck e le francesi Eugenie Le Sommer e Amandine Henry impegnati nei tornei e-Sports

In un periodo in cui il calcio giocato è fermo, a non fermarsi sono gli sport elettronici. Così in Inghilterra e in Francia sono nate due iniziative legate proprio al mondo degli e-Sports: due tornei di FIFA20 che hanno come obiettivo principale quello di spingere la gente a restare a casa e raccogliere fondi per organizzazioni e ospedali.

In Inghilterra il torneo #FootballsStayingHome Cup, lanciato dalla federazione nell’ambito dell’iniziativa #FootballsStayingHome e vede come protagonisti 16 tra calciatori e calciatrici della nazionale maggiore e calciatori dell’under 21.

Le tre Lionesses che partecipano al torneo sono Lucy Bronze, Jordan Nobbs ed Ellie Roebuck. Il tabellone vede subito al primo turno, in programma oggi, lo scontro Bronze-Roebuck, mentre Nobbs sfiderà Jadon Sancho.

Sarà possibile seguire il torneo sul canale Youtube della federazione inglese e su Twitter.

Oltre a incentivare le persone a stare a casa, l’obiettivo della #FootballsStayingHome Cup è quello di sostenere la National Emergencies Trust (NET), organizzazione che raccoglie e distribuisce denaro a enti di beneficienza fornendo sostegno ai più bisognosi a livello locale.

L’iniziativa francese, invece, lanciata dal tennista Nicolas Mahut, si chiama #Restezchezvous Trophy e vede tra i protagonisti calciatori, calciatrici, tennisti e anche personalità del mondo della televisione.

A rappresentare il mondo del calcio femminile in questa competizione sono presenti le giocatrici del Lione e della nazionale francese Eugenie Le Sommer e Amandine Henry.

La formula della competizione, che prende avvio oggi, prevede che il vincitore del torneo delle celebrità giocherà la finale contro il campione dei dilettanti. Il vincitore di questa sfida dovrà così vedersela contro il Maestro, il campione del mondo su FIFA, nella superfinale.

Il #Restezchezvous Trophy sarà visibile sul sito de L’Equipe e su Twitch.

In questo caso, oltre a invitare le persone a restare a casa, l’obiettivo è infatti quello di raccogliere soldi per gli ospedali di Parigi. La partecipazione al torneo è aperta a tutti, ma per partecipare è necessario fare una donazione a partire da un minimo di 1 euro.

Martina Pozzoli