In questo momento di difficoltà continuano le azioni di solidarietà da parte di calciatrici e società di calcio. In questa occasione le protagoniste sono alcune giocatrici del Turbine Potsdam, che hanno deciso di devolvere il 10% del loro stipendio alla Croce Rossa tedesca.

L’idea è nata da Gina Chmielinski e Caroline Siems mosse dal desiderio di aiutare concretamente la società. “Facciamo parte di una comunità e dobbiamo sostenerci a vicenda e in questo momento ogni piccolo gesto può essere fondamentale” dichiara Chmielinski.

Le due promotrici sono riuscite a convincere altre compagne di squadra come Anna Gerhardt, Rieke Dieckmann, Nina Ehegötz, Lara Schmidt e Dina Orschmann. Tra i partecipanti si può trovare, anche il calciatore dell’Herta BSC Arnie Maier.

Non solo in Germania, ma anche in Spagna società e giocatrici sono attivi nelle campagne di solidarietà. Il Levante insieme alla fondazione “Cent Anys” hanno creato una campagna intitolata “Granatos solidaria” dove il ricavato sarà utilizzato per acquistare materiale sanitario per gli ospedali della città di Valencia.

L’Atletico Madrid, da parte sua ha creato la campagna #LoDamosTodo, nell’intento di contribuire per l’acquisto di materiale per l’intera comunità di Madrid.

Nella partita più importante per la vita è necessario essere tutti uniti per conquistare la vittoria.

Valentina Marrè