È giunta in porto la trattativa con cui il Portland Thorns ha ceduto all’Orlando Pride Emily Sonnett e i diritti su Caitlin Foord in cambio della scelta N. 1 nel College Draft del prossimo 16 gennaio. Oltre alle due giocatrici, il Portland ha ceduto all’Orlando la scelta N. 7 e la N. 14 del College Draft.

Emily Sonnett, difensore classe ’93, era stata scelta dal Portland come N. 1 del College Draft 2016 e lascia il club dopo aver collezionato 72 presenze (71 da titolare) e 6 gol, oltre ad aver vinto lo Shield (2016) e la Championship (2017).

Caitlin Foord, attaccante australiana classe ’94, era arrivata al Portland dal Reign FC nel 2018. In due stagioni ha messo a segno 3 gol in 23 presenze.

Mark Parsons, allenatore delle Thorns, si è detto “felice per l’opportunità di assicurarsi un incredibile talento in questo College Draft”. Parsons ha poi aggiunto: “Abbiamo già identificato una giocatrice che crediamo possa avere un impatto immediato sulla squadra”.

Marc Skinner, allenatore dell’Orlando, è contento dell’acquisto di due giocatrici che “hanno dimostrato le loro qualità sia in Nwsl che a livello internazionale con le maglie delle rispettive nazionali”.

Skinner ha definito Sonnett come un “difensore che prende l’iniziativa” e che “ha un grandissimo potenziale per diventare uno dei migliori difensori centrali al mondo”.

Questa invece le parole di Skinner a proposito di Foord: “È versatile, capace di giocare sia come attaccante che come difensore, e può portare tanta qualità a supporto degli attaccanti che abbiamo già in squadra”.

Il futuro di Foord, attualmente impegnata nel campionato australiano con la maglia del Sidney FC, però, potrebbe lontano da Orlando: su di lei, infatti, ci sarebbe l’interesse dell’Arsenal dell’allenatore australiano Joe Montemurro.

Martina Pozzoli