Con la vittoria del derby di Londra il Chelsea si porta a un solo punto da Arsenal e Manchester City

North London is Blue. Questo è quello che ha stabilito il risultato del derby di Londra giocato in un Meadow Park tutto esaurito (4 mila spettatori), con il Chelsea che si è imposto sull’Arsenal per 1-4.

Per l’Arsenal è un avvio shock: dopo appena 20 minuti le ragazze di casa sono già sotto di 3 gol.

A firmare il vantaggio, al 10′ è Bethany England, che trafigge col sinistro Manuela Zinsberger, in area da posizione defilata.

Passano appena 3 minuti e arriva il momento che tutti i tifosi Blues aspettavano: il primo gol di Kerr in WSL. L’attaccante australiana è brava a sfruttare di testa un cross di Guro Reiten.

Dopo 3 gare dal suo arrivo in Inghilterra, riesce dunque a ritrovare il gol, il primo nel 2020. Nel 2019, tra Chicago Red Stars e nazionale i gol erano stati 40.

Al 20 Sophie Ingle firma il 3-0 con un gran sinistro al volo dal limite dell’area.

Al minuto 68 un colpo di testa di Reiten arrotonda ulteriormente il punteggio. La neozelandese, oggi, oltre al gol, ha realizzato anche due assist.

Beth Mead al 73’ segna il gol della bandiera per le padrone di casa, ma è ormai troppo tardi per rimontare.

Va a Kerr, dunque, questo primo duello tra regine del gol con Miedema, mai realmente pericolosa. Continua il digiuno dell’attaccante olandese: dopo un 2019 in cui aveva segnato 53 gol tra Arsenal e nazionale, nelle 4 partite giocate finora nel 2020 è ancora a secco.

Si interrompe, dunque, la striscia di 8 vittorie consecutive delle Gunners, che era iniziata ad ottobre proprio dopo la sconfitta nella gara di andata contro il Chelsea (2-1 per le Blues in quell’occasione).

Il Chelsea continua, invece, la propria imbattibilità in trasferta: sono 27 le partite senza sconfitta, di cui 18 vittorie. Le Blues, inoltre, sono l’unica squadra ancora imbattuta in questa WSL: 10 vittorie e 2 pareggi.

Con la vittoria di oggi il Chelsea si porta a un solo punto di distacco da Arsenal e Manchester City, appaiate in testa alla classifica con 33 punti, con una partita in più rispetto alle ragazze di Emma Hayes.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *