Nella Women’s Super League la corsa alla conquista del titolo è decisamente aperta. In vetta il Chelsea Women ma dietro Arsenal e City sono ad un punto di distanza.

Nella settima giornata della Women’s Super League il Chelsea mantiene la leadership grazie a un 6-0 tennistico contro il Birmingham, che dopo la perdita della stella White non riesce ancora a ingranare.

Alla fine del primo tempo il match era già chiuso grazie alla magistrale punizione di Jie ai gol di di Bright e England. Nel secondo tempo la musica non cambia e le blues segnano altri 3 gol: doppietta di Spance e ancora England.

Il Manchester City arriva da un periodo difficile ed era necessaria una vittoria; così è stato: le Citizens hanno rifilato 5 reti al Bristol recuperando le sicurezze perse. Nel primo tempo gol di Wuellart, poi nel secondo tempo il City dilaga: sale in cattedra Walsh e regala un assist eccezionale a White che continua a segnare. Weir si unisce alla festa, prima che tutta la scena venga presa da Bremer che in 12 minuti segna una doppietta.

Le campionesse in carica dell’Arsenal faticano e non poco contro un Liverpool ben messo in campo ai cui viene negato il gol da una super parata di Zinsberger. Dopo lo spavento le Gunners prendono le redini della partita; con alcune occasioni divorate da Mead e una traversa di Williamson, è la solita Miedema a risolvere il match con una bella azione personale.

L’Everton trova la quinta vittoria stagionale con una prestazione eccellente di fronte a un ottimo Tottenham. Le padrone di casa trovano il vantaggio con Pike con un gran cross di Turner; le Spurs trovano il pareggio con Quinn a causa di un errore di Korpela.

L’Everton trova il vantaggio da un autogol e si prende i tre punti grazie a uno splendido tiro dalla distanza di capitan Graham, coronamento di un ottima prestazione.

Il Manchester United non vuole vestire i panni della comparsa e lo dimostra anche questa giornata, vincendo 4-0 contro il Brighton. Coach Stoney ripone tutta sua fiducia sulle due rapidissime attaccanti che la ripagano segnando un gol James e due Galton. Si aggiunge al tabellino, anche, la ex juventina Zelem.

Niente da fare per il West Ham, che non riesce a ripetere le buone prestazioni della scorsa stagione, buttando in maniera ingenua i 3 punti contro un Reading in 10 già dal primo tempo. Le padrone di casa vanno in doppio vantaggio con Baunach e Kiernan e vengono recuperate dalle ospiti negli ultimi minuti con Leine, Chaplen e Moore.

Mentre la classifica generale resta invariata, invece è interessante la classifica marcatori con 4 giocatrici ferme a 4 centri. Troviamo Kelly trasformata come il suo Everton, la vincitrice della scorsa stagione Miedema che cercherà di riconfermarsi, la cities Bremer che sta disputando una prima parte di stagione quasi perfetta tra club e nazionale; infine c’è la blues England che sta riproponendo le grandi prestazioni con il Chelsea e con l’Inghilterra.

Questa classifica è del tutto provvisoria visto l’imminente arrivo di Sam Kerr.

Valentina Marrè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *