Dopo un inizio di stagione estremamente complicato, il Tacon è alla ricerca di candidate adatte per centrare la salvezza e magari piazzarsi a metà classifica. A questa richiesta di aiuto ha risposto direttamente dagli USA Veronica “Vero” Boquete, impaziente di ricevere una chiamata da Florentino Perez, preparare i bagagli e volare verso Madrid.

Dopo aver giocato in 3 continenti differenti, dopo aver vinto due campionati, una coppa di Francia e una UWCL con il Francoforte, dopo aver dimostrato di essere una delle centrocampiste più forti mai esistite, Vero vuole tornare nelle sua amata città natale.

In Spagna Boquete è una grande promotrice del calcio femminile, è stata la prima ragazza a giocare in una squadra maschile, a battersi per i diritti delle ragazze e per il professionismo. Proprio quest’ultimo  è stata la causa per cui l’ex capitano della nazionale spagnola, ha deciso di andare in altri paesi. Oltre ad essere un a figura chiave per tutte le ragazze spagnole, è proprio una icona per tutto il Paese. In Spagna le hanno addirittura hanno intitolato uno stadio.

Il profilo tattico della spagnola sarebbe ideale per la squadra Madrileña, visto la mancanza di registi. Vero predilige la posizione di centrocampista centrale, ma nel corso dei 90 minuti svaria in tutta la zona di rifinitura. Possiede un tocco di palla sopraffino, unito a una rapidità di movimento e un controllo palla eccellenti. Come fattore aggiuntivo possiede una visione di gioco che pochissimi altri centrali hanno, quando stoppa la palla alza la testa e prevede già il movimento della compagna servendoli, quasi sempre, il pallone direttamente sui piedi. Questo potrebbe essere una soluzione per il Tacon, sfruttare le ottime abilità di Vero unite alla velocità e ai tagli di Asllani, Jakobsson e Ubogagu.

La candidatura è già arrivata nelle sede del Real Madrid, si aspetta la tanto attesa risposta del presidente Florentino Perez.

Valentina Marrè