Eniola Aluko è l’ultima calciatrice in ordine di tempo ad aver aderito a Common Goal, donando l’1% del proprio stipendio a scopi benefici

Eniola Aluko è diventata l’ultima giocatrice in ordine di tempo ad entrare in Common Goal. A darle il benvenuto all’interno del movimento è stato Eric Cantona durante il Web Summit a Lisbona.

L’attaccante della Juventus diventa così la 135esima persona tra calciatori, calciatrici e allenatori a aderire a Common Goal, l’associazione benefica fondata dal calciatore spagnolo Juan Mata che chiede ai giocatori di devolvere l’1% del proprio stipendio ad organizzazioni non governative.

I fondi così raccolti vengono distribuiti da StreetFootballWorld, una rete di circa 130 ONG che operano in 85 paesi e sono focalizzate sull’uso del calcio per affrontate questioni sociali.

“Nel calcio non possiamo ottenere niente da soli e lo stesso vale per i cambiamenti sociali: è un gioco di squadra” ha detto Aluko “Solo insieme possiamo cambiare il mondo”.

“Ho sempre sentito il bisogno di usare la mia voce” ha aggiunto l’ex Chelsea, che è anche una conduttrice televisiva, giornalista e difensore dell’uguaglianza “Il razzismo mi ha toccato personalmente, come è successo a molti altri atleti. Voglio usare la mia per risolvere questo problema nel calcio e nella società, perché se con Common Goal affrontiamo qualcosa nel mondo del calcio avrà effetto anche sulla società”.

Aluko non è l’unica bianconera a far parte di Common Goal. Giorgio Chiellini, infatti, aveva aderito all’iniziativa poco dopo che era stata lanciata. Il capitano della Juventus, nel dare il benvenuto all’attaccante inglese ha dichiarato: “Il nostro contributo individualmente può sembrare piccolo a confronto con i problemi che il mondo deve affrontare. Ma penso che insieme possiamo realmente aiutare le giovani generazioni di calciatori/calciatrici a capire di che cosa ha bisogno il mondo”.

Aluko non è la prima calciatrice a far parte di Common Goal: in precedenza hanno aderito all’iniziativa anche altre calciatrici di livello internazionale quali Alex Morgan, Megan Rapinoe, Magdalena Eriksson e Pernille Harder e 15 giocatrici della nazionale canadese. Tra queste ultime ci sono il capitano Christine Sinclair e la 18enne Jordyn Huitama, la più giovane calciatrice ad aver aderito. Fa parte di Common Goal anche un’italiana, Martina Piemonte.

Martina Pozzoli