Il nome è fondamentale per definire l’identità di una persona e la scelta di un nome sbagliato, ha sicuramente reso complicata l’infanzia di molti bambini. Sfortunatamente, nessuna improbabile università degli Stati Uniti ha studiato la correlazione tra una scelta non accurata del nome e l’esito stagionale della vostra squadra del FantaWomen.

Di certo però, il nome della squadra la dice lunga sulla filosofia di vita e di gioco del fanta allenatore in questione.

Alcuni adottano una strategia aggressiva, puntando a spaventare l’avversario per essere sicuri di avere in mano la partita sul piano psicologico come nel caso di Team Picco, Team Eno, Team Assacro, Squarta Praga e CSKA Il Morto.

C’è poi chi in campo mantiene la stessa pacatezza di Malesani alle conferenze stampa come lasciano intendere Pota F.C., Hellas Madonna, A.S. Tronza, A.S. Oreta, Stoke Azzo, Borussia Porkmund, Arro Gandhi e Aston Pirla.

Altri invece sono convinti che la chiave del successo sia una condizione atletica ottimale e decidono quindi di puntare tutto sull’alimentazione come accade per Das Porto, Masterchef United, F.C. Ossa Grosse, Teamballo di riso, Team Angio e Pancester City.

Poi ci sono i sostenitori del calcio champagne, i quali propongono un calcio ad alto tasso tecnico e non solo come Birrareal, Deportivo Aperitivo, Grappa e Vinci, Venice Spritz-Germain e F.C. Barcollona.

Altri preferiscono invece un gioco più sobrio come l’ A.S. Temia, anche se poi, con un fraseggio poco vivace, si rischia di offrire al pubblico uno spettacolo che fa calare la palpebra, come sembrano promettere la Divano Kiev e il Pennic Hellas.

Alcuni del calcio femminile forse apprezzano più la seconda parte che la prima come Tettas Verona, Tettentus Women F.C., CR Tette, Fino alla figa, Real Fregna, BenFica e Tettenham.

Altri sposano la filosofia “L’unione fa la forza” e si affidano a federazioni come nel caso di Viva la FI…PAV, associazioni sindacali di categoria come Panchinari Svincolati o associazioni calcistiche e sportive come: A.C. Tua, A.C. Polla, A.C. Avanti Cristo, A.C. Cappatoio, A.C. Essorize, A.C. Aso, A.C. Ghe (“Guarda chi c’è” in dialetto veronese ndr.), A.C. Salute, A.S. Pirapolvere, A.S. Gamo e A.S. Fregio.

In qualche caso gli allenatori non hanno molta fiducia nei propri mezzi e partono già demotivati come succede per Looserna, Scarpare F.C, D.S. Adatti, Mainz na gioia, All Scars, CSKA la palla, Patetico Madrid, Liverpolli e Spartatrack.

Sarebbe un errore pensare che il fantacalcio sia solo un gioco da ragazzi, perché le ragazze che hanno deciso di scendere in campo sono tante: Le Gattare, Becera FC, Sciure al pascolo, Lellas Verona, Atletico Shampiste.

Qualche squadra esprime un gioco così bello da non sembrare vero come il Mark e Pamela F.C., mentre altre formazioni giocano proprio da cani come l’Athletic Baubau.

In qualche caso, lo spettacolo in campo è così orribile che può avere effetti indesiderati anche gravi, come accade per il CSKA la kakka e l’S.C. Oreggia. Chiudono i classici scaramantici come il Pescara Manzia.

Insomma, nonostante la presenza del Collovati Team, nel Fantawomen c’è spazio proprio per tutti, anche per chi di tattica non ne sa niente ma ha solo un gran culo.

Giulia Beghini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *