La FIFA ha reso noti i dati di ascolto della Coppa del Mondo di calcio femminile. Italia – Brasile è stata la quarta partita più vista

La FIFA ha reso noti i dati ascolto ufficiali dei Mondiali di calcio femminile.

Sono state 993,5 milioni le persone che hanno visto almeno un minuto del torneo davanti alla Tv. Il valore cresce fino a 1,12 miliardi di spettatori considerando le piattaforme digitali e i luoghi pubblici.

Un aumento del 30% rispetto all’edizione del 2015, che aveva raggiunto 764 milioni di telespettatori.
L’aumento più rilevante è stato sulle piattaforme digitali, raggiungendo un pubblico di 481,5 milioni di persone. Nella precedente edizione in Canada il pubblico “digitale” era stato stimto in 86 milioni.

La partita più vista è stata la finale tra Stati Uniti e Olanda, seguita complessivamente da 82,18 milioni di persone (+56% rispetto alla finale del 2015). Al secondo posto l’ottavo di finale tra Francia e Brasile (60,67 milioni), mentre sul terzo gradino del podio si è piazzata la semifinale tra Inghilterra e Stati Uniti (43,16 milioni).

Sensazionale il dato di Italia-Brasile, quarta partita più vista del Mondiale (la più vista della fase a gironi) con 42,33 milioni di spettatori. Il match con le Verdeoro, prima gara nella storia della Nazionale femminile ad andare in onda su Rai 1, aveva fatto registrare in Italia 7,32 milioni di telespettatori, miglior risultato di sempre nel nostro Paese per una partita di calcio femminile.

Le cinque gare disputate dalle Azzurre, trasmesse in diretta sui canali Rai e Sky, hanno fatto registrare complessivamente in Italia 24,41 milioni di telespettatori (media di 4,88 milioni a partita), con uno share medio del 31,84%. Le 52 partite del Mondiale, trasmesse in 205 nazioni, sono state seguite in media da 17,27 milioni di spettatori, più del doppio della media di 8,39 milioni di Canada 2015.

Per scaricare il report completo clicca qui