La sfida di Supercoppa Femminile è stata vinta dalla Juventus Women.

All’Orogel Stadium di Cesena la squadra allenata da Rita Guarino si è imposta con il punteggio di 2-0 sulla Fiorentina vincendo la 23esima edizione della Supercoppa Italiana.

La reti decisive sono state siglate da Cristiana Girelli e Andrea Staskova.

Un pubblico caloroso sugli spalti dell’impianto romagnolo ha fatto da cornice ad un grande evento di calcio femminile.

Tante le personalità presenti in tribuna: Ludovica Mantovani presidente della Divisione Calcio Femminile, il presidente della Fiorentina Rocco Commisso e Stefano Braghin, responsabile del progetto Juventus Women.

È la settima volta che Juventus e Fiorentina si affrontano negli ultimi due anni tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa. L’ultimo confronto è stato quello dell’Allianz Stadium con il record di spettatori.

LA CRONACA DEL MATCH

La squadra bianconera scende in campo con il solito 4-3-3 con in porta Laura Giuliani, linea difensiva composta da Hyyrynen, Gama, Sembrant e Boattin. A centrocampo Pedersen Galli e Rosucci mentre in attacco il tridente formato da Cernoia, Girelli e Aluko.

La Fiorentina risponde con un insolito 4-4-1-1, con tra i pali Ohrstrom e in difesa Guagni, Arnth, Agard e Tortelli. A centrocampo Adami, Breitner, Vigilucci e Parisi. In attacco Bonetti a supporto del terminale più offensivo che è Thogersen.

L’arbitro dell’incontro è l’esperta Pirriatore di Bologna.

La prima occasione del match è per la Juventus con Cristiana Girelli che non riese a trovare la porta di testa su cross di Cernoia.

È la Juventus a far la partita nei primi minuti di gioco attraverso un possesso palla preciso, ma è attenta e ben schierata la formazione viola.

La partita si sblocca all’undicesimo minuto quando Aurora Galli effettua un passaggio filtrante in area, velo di Cernoia e la palla finisce sui piedi di Girelli che sola davanti al portiere trafigge Orhstrom di destro.

La Fiorentina, sotto di un gol, cerca di reagire e ci prova sugli sviluppi di calcio d’angolo con Alice Tortelli che calcia da fuori area, ma la palla finisce sul fondo.

Dopo una prima fase di possesso palla bianconero ora è la Fiorentina che cerca di costruire gioco ed impensierire la retroguardia juventina.

Al 24° punizione per la Juventus per fallo su Girelli dai 30 metri. Sul pallone si porta la stessa autrice del gol ma anche Cernoia. Calcia quest’ultima direttamente sulla barriere e sulla ribattuta è ancora la numero 21 bianconera a tirare ma l’esecuzione è debole facile preda del portiere viola

Al 27° primo cooling break vista il gran caldo a Cesena nonostante ci troviamo in autunno inoltrato.

Al 32° ci prova Aluko dalla distanza ma arriva solo il primo calcio d’angolo per le bianconere.

I ritmi della gara non sono altissimi e le due squadre sono attente a non commettere errori.

Juventus ancora pericolsa al 35° quando su cross di Aluko dalla sinistra, Pedersen si inserise in area e di testa manda la palla di poco alta sopra la traversa.

Le ragazze allenate da Cincotta provano a reagire ma il forcing non crea pericoli a Gama e compagne.

La prima frazione di gioco si chiude con il punteggio di 1-0.

La ripresa si apre con un cambio per la Fiorentina. Entra Ilaria Mauro ed esce Greta Adami. Cambia modulo Antonio Cincotta nel tentativo di recuperare il gol di scarto.

La squadra bianconera al 47° vicina al raddoppio con una bellissima azione: cross di Cernoia dalla sinistra sul secondo palo dove arriva Girelli che di testa la mette dietro sulla corrente Aluko che calcia in prtando colpendo il palo esterno.

Due minuti più tardi passaggio di tacco no look di Cernoia per Girelli ma l’attaccante bianconera non riese a concludere in porta.

Secondo cambio per la Fiorentina al 52°. Entra Lisa De Vanna al posto di Tatiana Bonetti.

Al 58° arriva un cambio anche per la Juventus. Martina Rosucci lascia il campo per la brasiliana Maria Alves .

Poco dopo scontro tra Pedersen e Breitner e ad aver la peggio è la centrocampista viola che esce momentamente dal campo per farsi medicare.

La Fiorentina sfrutta le fasce e cerca di colpire la difesa bianconera, quest’ultima attenta a respingere gli attacchi delle avversarie.

Terzo ed ultimo cambio per la Viola: al 68° esce Tortelli ed entra Philtjens

Al 70° esce Valentina Cernoia autrice di un’ottima gara ed entra in campo Arianna Caruso.

Fiorentina pericolosa al 70° con una incursione di de Vanna sulla destra che tira in porta da posizione defilata ma Giuliani è attenta e para. Sul capovolgimento di fronte azione pericolosa di Maria Alves ma Ohrstrom si salva in angolo.

Ultimo cambio per Rita Guarino che manda in campo Staskova al posto di Aluko a cinque minuti dalla fine della partita.

Nel reupero arriva il secondo gol per la Juventus con la nuova entrata Staskova che a tu per tu con il portiere viola infila la palla in rete.

Dopo cinque minuti di recupero finisce la partta. La Juventus si aggiudica la sua prima Supercoppa Femminile. Decisive Cristiana Girelli all’11° minuto di gioco e Staskova nel finale.