Ludovica Mantovani è stata eletta presidente del Consiglio Direttivo della Divisione Calcio Femminile.

Ludovica, figlia dello storico patron della Sampdoria dello Scudetto Paolo Mantovani, ha dichiarato che ascolterà “le esigenze dei club, delle calciatrici e delle giovani ragazze che si affacciano al calcio possa dare il mio contributo alla crescita del movimento”.

Mantovani è da sempre impegnata nel mondo nel mondo dello sport. Da sette anni organizza FootballAvenue, evento dedicato agli incontri B2B tra club calcistici e aziende. Nell’ultima edizione, che si è tenuta a San Siro, ampio spazio è stato dedicato al calcio femminile con il riconoscimento del premio “Best Development Programme for Girls & Women’s” consegnato alla Roma Femminile.

Inoltre è promotrice del Torneo Ravano, il torneo giovanile più grande d’Europa giunto alla 35^ edizione.

Ludovica Mantovani è stata eletta ieri pomeriggio al termine dell’Assemblea che si è svolta nella Sala Conferenze dello Stadio Olimpico di Roma, alla presenza dei rappresentanti dei club di Serie A e di B. La presidente è stata nominata al termine dell’Assemblea dagli altri sei membri del Consiglio Direttivo: ai quattro rappresentanti eletti lo scorso 12 luglio in quota al Consiglio Federale (Ludovica Mantovani, Moris Gasparri, Katia Serra e Renzo Ulivieri), si sono aggiunti oggi i tre consiglieri scelti dalle società (Stefano Braghin, Alessandra Signorile e Ilaria Pasqui).

Ad aprire i lavori ad inizio pomeriggio era stato proprio il presidente Gravina, che ha poi lasciato l’Assemblea per altri impegni istituzionali, ribadendo l’importanza di tenere accesi i riflettori sul calcio femminile dopo la bella cavalcata della Nazionale al Mondiale francese: “Ringrazio i presenti per aver aderito a questa giornata molto importante per il calcio italiano. La presenza della quasi totalità dei rappresentanti dei club è la dimostrazione di quanto sia vivo l’interesse intorno a questa nascente Divisione. L’entusiasmo che circonda il calcio femminile, reso possibile anche grazie al percorso mondiale delle nostre ragazze, è un segno tangibile delle grandi potenzialità del movimento. Il compito della federazione è quello di continuare a supportare questo processo di crescita”.

Il segretario generale della FIGC Marco Brunelli si è soffermato sui prossimi obiettivi da raggiungere: “L’ottimo Mondiale disputato dalle ragazze ha portato entusiasmo e ha rivelato a tutti questa nuova faccia del calcio italiano. Spero che sia solo l’inizio e che gli effetti duraturi di questa crescita si possano vedere da qui in avanti. Insieme alla governance appena insediata dobbiamo creare un sistema che permetta a tutte le diverse realtà del calcio femminile di crescere alla stessa velocità”.

All’Assemblea, che ha visto la presenza dei rappresentanti di tutti i club di Serie A e di 9 delle 12 società di Serie B, hanno partecipato anche il presidente vicario della FIGC e Presidente LND Cosimo Sibilia, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, il presidente dell’AIA Marcello Nicchi, i numeri uno del Settore Tecnico e del Settore Giovanile e Scolastico, Demetrio Albertini e Vito Tisci e la responsabile della Divisione Calcio Femminile Francesca Sanzone.

Photo by Paolo Bruno/Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *