Dopo lo 0-4 subito nell’andata dei sedicesimi, la Fiorentina non riesce a ribaltare il risultato e cade in casa dell’Arsenal.

Le ragazze di Cincotta lottano per 90 minuti, ma a Meadow Park l’Arsenal si impone 2-0 con un gol per tempo.

La rete del vantaggio porta la firma del capitano delle Gunners, Kim Little, che al 43’ trasforma il rigore assegnato per fallo di mano di Guagni. Al 74’ Miedema mette a segno il gol del 2-0 che chiude il match.

“Sapevamo che sarebbe stato difficile lottare contro l’Arsenal, è un team molto forte su tutti i livelli” sono state le parole, nella conferenza stampa post partita, di mister Cincotta, che si è detto “felice” perché “stavolta abbiamo dimostrato la nostra mentalità vincente lottando su ogni pallone”.

L’allenatore viola ha poi voluto ringraziare non solo i tifosi giunti a Londra per sostenere la squadra, ma anche quelli presenti al Franchi nella gara di andata.

“Siamo scese in campo per giocarcela e migliorare rispetto al match scorso e lo abbiamo fatto. La nostra performance è stata buona” ha dichiarato Janni Arnth, difensore arrivato in viola questa estate proprio dall’Arsenal.

Dopo la Juve, anche la Fiorentina, dunque, saluta la Champions League al primo turno, mentre l’Arsenal vola agli ottavi.

Martina Pozzoli