La stagione è terminata per Alex Morgan, che non potrà giocare le restanti partite a causa di un nuovo infortunio al ginocchio

Il nuovo infortuno alla rotula è una frattura da stress legata all’infortunio risalente a questa estate, quando Morgan giocava nella nazionale. La calciatrice dell’Orlando Pride si dovrà sottoporre a un percorso di riabilitazione che purtroppo le impedirà di vestire la maglia viola per il resto della stagione.

È sicuramente un duro colpo per la squadra, che già si trovava in innegabile affanno. Le ragazze del Pride dovranno fare a meno del loro “Boss” proprio nel momento più critico della stagione.

“Ovviamente è dura perdere una giocatrice del calibro di Alex per colpa di un infortunio”, commenta Erik Ustruck, general manager dell’Orlando Pride. “Tuttavia, dopo esserci consultati con il team medico dell’Orlando Health e della nazionale, abbiamo deciso che, nell’interesse della salute di Alex nel lungo termine, fosse preferibile non farla giocare durante le restanti partite, per darle la possibilità di concentrarsi  sul processo di riabilitazione […]”.

La stessa Morgan riconosce che sia la scelta migliore e necessaria, ma è senza dubbio amareggiata. Soprattutto si dice delusa e dispiaciuta di non poter essere al fianco delle compagne di squadra per aiutarle ad avere più successi.

Su Instagram ha scritto:

Comunica anche di aver già iniziato la terapia a Los Angeles e di non vedere l’ora di poter tornare sul campo a fare ciò che più ama.

Martina Cappai