Per il big match tra Thorns e Courage, Providence Park fa registrare il nuovo record di spettatori per una gara della NWSL

Se a scendere in campo sono le finaliste delle ultime due edizioni della Nwsl, Portland Thorns e North Carolina Courage, è più che normale aspettarsi un’affluenza record.

La sfida è andata in scena a Providence Park, casa delle Thorns, da sempre teatro, per giocatrici e appassionati, di grandi atmosfere.

Come ci si aspettava, in occasione del big match di domenica 11 agosto, lo stadio era tutto esaurito ed è stato stabilito il nuovo record di pubblico per una partita della NWSL: 25 218 spettatori.

Proprio lo scorso giugno erano terminati i lavori di ristrutturazione e allargamento dello stadio, che hanno permesso di passare da una capienza di 21 144 a 25 218 spettatori.

Providence Park ha, dunque, battuto il precedente record di 23 403 spettatori fatto registrare il 23 aprile 2016 al Camping World Stadium, in occasione dell’esordio assoluto dell’Orlando Pride, che vinse 3-1 sulle Houston Dash.
A completare il clima di festa ci hanno pensato le Thorns vincendo, in rimonta, per 2-1 .

dopo appena 4 minuti Crystal Dunn ammutolisce i 25 218 portando in vantaggio North Carolina, ma nel secondo tempo le Thorns ribaltano il risultato grazie a due autogol, prima di Stephanie Labbé e poi di Abby Erceberg.

Con questi 3 punti la squadra di Mark Parsons vola a quota 30 e riconquista la vetta della classifica. Il North Carolina scivola, invece, in terza posizione, a meno due dalla capolista. Salgono sul secondo gradino del podio le Chicago Red Stars, mentre l’ultimo posto per i play off è occupato dal Reign Fc, fermo a 26 punti. Rispetto alle dirette inseguitrici il Portland, però, ha disputato una partita in più. La lotta per lo Shield è più viva che mai.

Martina Pozzoli