Nella prima uscita stagionale, il Milan ha battuto per 1-0 il Lugano.

La rete della vittoria porta la firma di Valentina Giacinti, scesa in campo con la fascia di capitano al braccio.

Per il tecnico Maurizio Ganz è stato un ottimo banco di prova per provare alcune soluzioni tattiche e vedere all’opera i nuovi acquisti.

Il Milan è sceso in campo con il 4-3-3 per poi passare in corsa al 4-4-2.

Korenciova in porta e linea di difesa formata da Rizza, Vitale, Mendes e Tucceri.
In mezzo al campo è stata avanzata Laura Fusetti nel ruolo di playmaker insieme a Conc e Heroum. In attacco Giacinti supportata da Bergamaschi e Zicig. Le partenze di Manuela Giugliano e Thaisa hanno reso il centrocampo del Milan il reparto più vulnerabile vista anche la temporanea assenza di Marta Carissimi.

Il club rossonero è però al lavoro per rinforzare la rosa nel punto nevralgico del campo.
Nonostante il gran caldo la partita ha avuto attimi di forte intensità con la squadra svizzera che non voleva mollare centrimetri di campo alle avversarsie.
La preparazione nelle gambe non ha permesso di assistere ad una gara brillante dal punto di vista del gioco, ma è stato comunque un buon test per entrambe le compagini.

Nel secondo tempo sono entrate in campo per la squadra milanese anche le nuove arrivate Hovland e Salvatori Rinaldi. La prima è apparsa subito a proprio agio nella difesa rossonera. Per l’ex Florentia prove di convivenza con Valentina Giacinti nel reparto avanzato.

Ora due giorni di riposo poi si riparte ancora dalla Svizzera dove il Milan sarà protagonista, insieme alla Juventus, della WomensCup2019.

Esordio per Giacinti e compagne venerdì 16 contro il Paris-Saint Germain.