Ultimo giorno di vacanza per le giocatrici della Fiorentina Women’s. Domani le ragazze allenate da Antonio Cincotta si ritroveranno per una serie di test fisici e visite mediche per poi partire per il ritiro.

Tra le squadre che parteciperanno alla possima UEFA Women’s Champions League, quella viola è una delle ultime a ritrovarsi per l’inizio della nuova stagione.

Sarà proprio la competizione europea il primo impegno per la Viola, l’11 o il 12 di settembre. Il sorteggio averrà il 16 agosto.

La dirigenza della Fiorentina è però ancora al lavoro per consegnare a mister Cincotta una rosa capace di competere per il titolo nazionale e andare il più avanti possibile in Champions. Finora gli acquisti certi sono quelli della danese Frederikke Skjødt Thøgersen proveniente dal Fortuna Hjorring e della spagnola Paloma Lazaro dalla Pink Bari.

Domani con tutta probabilità verranno annunciate altre giocatrici, come Marta Mascarello e Janelle Cordia. Scelte di mercato, quelle dello staff fiorentino, condizionate anche dal lungo stop di Lana Clelland. La giocatrice scozzese si è operata nei giorni scorsi al ginocchio e dovrà star ferma diversi mesi.

Ma la vera incognita per la Fiorentina Women’s resta Alia Guagni. La giocatrice azzurra è fortemente corteggiata dal Real Madrid che le ha offerto un triennale ad una cifra al di sopra del suo attuale ingaggio.
L’entourage del capitano viola è al lavoro per trovare la miglior soluzione possibile.
Alia Guagni, simbolo della Fiorentina, è stata una delle protagoniste al Mondiale di Francia. Nel match contro l’Olanda, perso dall’Italia, è stata la migliore in campo per le azzurre, annullando letteralmente Janice van de Sanden.

L’ipotesi Tacon/Real Madrid potrebbe essere per Alia l’occasione della vita che completerebbe un percorso di carriera formidabile e che l’ha vista in continuo crescendo, sia dal punto di vista delle prestazioni che delle esperienze.

Alia è una delle calciatrici più duttili in circolazione, capace di ricoprire più ruoli ed essere decisiva in fase difensiva ma allo stesso tempo in quella offensiva. Non è un caso infatti che nell’ultimo campionato in termini di reti, sia andata in doppia cifra, in sole 20 partite. Un’atleta fondamentale anche per il FantaWomen.

Non sarà facile per la Fiorentina trattenerla, ma l’amore della giocatrice per la città e per il club potrebbe esser un fattore determinante.