Ecco la migliore formazione del Mondiale secondo alcuni esperti di calcio femminile. Al centro della difesa della Top 11 Sara Gama. Emma Hayes allenatrice del Chelsea ha definito eccezionale l’azzurra Valentina Giacinti

La FIFA Women’s World Cup è giunta alle semifinali. Nei quarti sono cadute alcune big, come Germania e Francia, per mano di Svezia e USA, mentre l’Italia si è arresa all’Olanda. L’Inghilterra, invece ha avuto la meglio sulla Norvegia.

La BBC inglese ha pubblicato la formazione ideale della Coppa del Mondo, una Top 11 stilata da alcuni esperti di calcio femminile. L’ex portiere dell’Inghilterra Rachel Brown-Finnis, l’allenatrice del Chelsea Emma Hayes, l’ex scozzese Pat Nevin e la telecronista di BBC Radio 5 Live Alistair Bruce-Ball hanno scelto la seguente top 11.

Tra i pali la scelta è caduta sul portiere della Norvegia, Ingrid Hjelmseth. Le altre candidate nominate dagli esperti erano Sandra Panos della Spagna e Christiane Endler del Cile. La cosa curiosa è che finora al Mondiale, solo una giocatrice ha fatto più parate di Ingrid Hjelmseth, ed è Laura Giuliani.

La linea difensiva è composta da Giulia Gwinn (Germania) a destra, Sara Gama (Italia) e Maren Mjelde (Norvegia) coppia centrali, mentre a sinistra Allysha Chapman (Canada).

A sorpeesa non è stata inserita l’inglese Lucy Bronze.

In merito alla scelta dei difensori, il coach del Chelsea Hayes ha dichiarato: “Elena Linari è stata eccezionale, ma il capitano Sara Gama è la vera leader della difesa italiana”.

La giocatrice numero 3 azzurra può vantare la terza posizione per interventi difensivi con palla recuperata: ben 27 dietro solo alla tedesca Sara Doorsoun (33) e la brasiliana Monica (28).

Da segnalare che la norvegese Mjelde ha effettuato 275 passaggi con una percentuale di precisione ell’88%.

Tra le nominate ma escluse dalla lista, ci sono anche Saki Kumagai del Giappone e Maria Leon della Spagna.

A centrocampo troviamo l’americana Rose Lavelle, la francese Amandine Henry e la svedese Kosovare Asllani.

Nevin parlando di Henry ha dichiarato: “È una giocatrice brillante ed è stata finora la migliore giocatrice del torneo. Ha il controllo totale del gioco ed ha segnato anche dei goal decisivi ed è la giocatrice che legge il gioco meglio di chiunque altra.”.

Il tridente di attacco è formato dalla francese Kadidiatou Diani, che ha preceduto Valentina Giacinti, e dalla coppia olandese Vivianne Miedema e Lieke Martens.

La particolarità è che non è stata segnalata nessuna giocatrice attualmente in testa alla classifica delle top scorer.

Fuori infatti sia Alex Morgan che Megan Rapinoe degli Stati Uniti, ma fuori anche Ellen White e Sam Kerr.

Parole di elogio da parte di Emma Hayes per Valentina Giacinti. L’allenatrice ha definito “eccezionale” l’attaccante azzurra.

È bellissimo come anche fuori dai confini nazionali, si iniza a parlare del calcio femminile italiano. E pensare che solo pochi mesi fa, nella classifica stilata dal Guardian delle 100 calciatrici più forti al mondo, nessuna italiana era presente in graduatoria.

Il futuro è radioso per il nostro calcio. Ora, ci siamo anche noi!

Giuseppe Berardi