Il 7 luglio 2019 sarà una giornata difficile da dimenticare per Megan Rapinoe. L’attaccante americana, infatti, oltre al gol che ha aperto le marcature nella finale, ha conquistato il Golden Ball, titolo di miglior giocatrice del mondiale, e la Scarpa d’oro come miglior marcatrice grazie ai 6 gol in 5 presenze.

Il Silver Ball va al terzino Lucy Bronze, che con la sua Inghilterra si è fermata ai piedi del podio, sconfitta nella finale per il terzo posto dalla Svezia.

La giovane Rose Lavelle, invece, si prende il pallone di bronzo, a conferma del grande mondiale disputato dalla giovane americana

Alex Morgan si piazza alle spalle della compagna Rapinoe nella corsa alla Scarpa d’oro, con lo stesso numero di gol (6) ma in più presenze (6). Chiude la classifica delle migliori marcatrici l’inglese Ellen White.

L’estremo difensore olandese Sari Van Veendaal potrà consolarsi per la finale persa con il Golden Glove, premio di miglior portiere del torneo. Anche nella gara di oggi ha dimostrato le sue qualità con diverse parate decisive che hanno tenuto a galla l’Olanda, prima del gol di Rapinoe.

La tedesca Giulia Gwinn, classe ’99, ha vinto FIFA Young Player Award come miglior giovane.

Alla Francia, invece, il premio per il fair play.

Martina Pozzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *