Nella giornata di ieri è andato in scena il primo impegno della Nazionale Universitaria Femminile all’Universiade.

Per le ragazze allenate da Jacopo Leandri è arrivata purtroppo una sconfitta per 2-1 contro il Giappone, allo Stadio Arechi di Salerno.

Si complica ora il cammino delle azzurre nel Gruppo D, costrette a vincere domani contro gli Stati Uniti a Benevento.

Le azzurre sono scese in campo con il 4-4-2 con Alessia Capelletti in porta, linea difensiva formata da Giulia Bursi a Destra, a sinistra Sara Mella e la coppia centrale formata da Giorgia Spinelli e Elena Pisani.

La fascia di capitano è stata affidata a Giorgia Spinelli, elemento di spicco dello Stade de Reims, club che milita nella D1 francese.

A centrocampo Emma Errico e Arianna Caruso, mentre sulle fasce Gloria Marinelli e Agnese Bonfantini a supporto della coppia di attacco Eleonora Goldoni e Claudia Ferrato.

Il Giappone parte subito bene e al 18′ passa in vantaggio con Koyama, grazie ad una conclusione dal limite che s’insacca nel sette.

Al 24′ le asiatiche vanno vicine al raddoppio con Imada, brava a prendere il tempo alla retroguardia azzurra ma non inquadra la porta.

Reagisce l’Italia ed alla mezz’ora trova il goal del pari grazie a Eleonora Goldoni che batte il portiere Fukuta con un diagonale forte e preciso.

Nella ripresa il Giappone, con una migliore condizione atletica, riesce a siglare la rete della vittoria ancora con Koyama. Le ragazze alleneta dal ct Mochizuki hanno dimostrato di avere un’ottima organizzazione di gioco e una miglior condizione atletica.

Il CT Leandri a fine gara ha così commentato: “La partita è stata giocata per gran parte alla pari, purtroppo abbiamo commesso due ingenuità ed abbiamo preso così 2 gol evitabili. La squadra è stata in partita fino alla fine, rimane un po’ di rammarico perché il pareggio era a mio avviso il risultato più giusto”.

Il capitano Giorgia Spinelli sui social ha scritto: “Tanto rammarico per questa sconfitta. Non c’è tempo da perdere, si pensa alla battaglia di domani contro gli Stati Uniti”

Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images