Al Parc Olympique Lyonnais è andata in scena la prima semifinale dei Mondiali di calcio femminile.

Gli Stati Uniti hanno battuto per 2-1 l’Inghilterra.

Un goal di Alex Morgan, nel giorno del suo 30esimo compleanno, regala il successo agli USA.

Nei primi quindici minuti di gioco forcing delle campionesse del mondo in carica che hanno chiuso l’Inghilterra nella propria meta campo. Al decimo minuto, gli Stati Uniti sono passati in vantaggio con un goal di Press, brava a colpire di testa su traversone dalla destra di O’Hara.

Passano però solo nove minuti ed Ellen White pareggia i conti. L’attaccante inglese è stata brava a deviare in rete un cross dalla sinistra di Mead.

La rete siglata dà fiducia alle inglesi che avanzano e guadagnano metri. Dura poco la gioia dell’Inghilterra. Al 31′ Alex Morgan porta nuovamente in vantaggio la USWNT con un preciso colo di testa su assist di Horan.

Nel secondo tempo, l’Inghiltera cerca di avanzare ma il pressing degli Stati Uniti e attento e sistemtico.

Da segnalare un goal annullato a White per un fuorigioco fischiato grazie al VAR.

Al 79′ c’è stato un episodio che avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Contatto dubbio in area di rigore degli Stati Uniti: calcio di rigore per l’Inghilterra assegnato col Var. Dal dischetto si presenta Steph Houghton che calcia debole e il portiere Naeher para agevolmente.

All’86’ secondo cartellino giallo per Bright che viene espulsa per somma di ammonizion.

Dopo sette minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita.

Gli Stati Uniti conquistano la loro quinta finale su 8 edizioni.

La seconda semifinale verrà disputata domani 3 luglio e vedrà di fronte Olanda e Svezia

INGHILTERRA-USA 1-2
10′ Press, 19′ White, 31 Morgan

INGHILTERRA (4-4-2): Telford; Bronze, Houghton, Bright, Stokes; Walsh (71′ Moore), Scott, Mead (58′ Kirby), Daly; Parris, White. Ct Phil Neville

USA (4-3-3): Naeher; O’Hara, Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Horan, Ertz, Lavelle (65′ Mewis); Heath, Morgan, Press. Ct Ellis