L’Australia, numero 6 nel FIFA Women’s World Ranking, si presenta in Francia con grandi ambizioni.
Considerata da alcuni una delle possibili candidate alla vittoria, nelle ultime edizioni della Coppa del Mondo ha sempre raggiunto i quarti di finale. Ma è il 2018 l’anno della svolta per le Matildas, grazie alla vittoria del Tournament of Nations e all’approdo in finale nella AFC Asian Cup (persa contro il Giappone), che ha valso la qualificazione a FIFA Women’s World Cup 2019.

Negli ultimi anni le australiane si sono dimostrate una compagine di alto livello, capace di mettere in seria difficoltà le campionesse del Mondo in carica degli Usa. Ciò è frutto anche dei grandi investimenti adottati dalla Football Federation Australia (FFA), che ha lanciato la campagna #GetOnside a supporto della candidatura dell’Australia ad ospitare la prossima Coppa del Mondo nel 2023.

Il 2019 si apre con l’allontanamento, a Gennaio, del coach, Alen Stajcic, e l’arrivo di Ante Milicic, ex attaccante, come nuovo allenatore. Ciò ha portato ad un assetto tattico ancora più offensivo ed aggressivo, capace di sfruttare al meglio le doti della stella della Matildas, Sam Kerr, supportata da Caitlin Foord, e da esterni di attacco come Lisa De Vanna, Emily Gielnik o Hayley Raso. A centrocampo Elise Kellond-Knight ed Emily van Egmond hanno il compito di costruire il gioco e raccordare i reparti attacco-difesa, mentre la stella nascente Ellie Carpenter è libera di attaccare sulla fascia.

La squadra, mix tra giovani talenti (Mary Fowler, 16 anni, è la più giovane calciatrice a FIFA Women’s World Cup 2019) e giocatrici di esperienza, è composta principalmente da giocatrici che militano nel campionato australiano, la Westfield W-League, e in quello americano, la NWSL, che hanno calendari complementari e permettono alle australiane di confrontarsi con alcune delle più forti giocatrici al Mondo.

L’Australia è inserita nel Gruppo C. Le altre squadre del Girone sono: Brasile, Italia e Giamaica.
Le Matildas inizieranno il loro percorso a Francia2019 contro l’Italia, nel match del 9 Giugno nello Stade du Hainaut di Valenciennes.

ROSTER

PORTIERI
Lydia Williams (Reign FC), Teagan Micah (UCLA), Mackenzie Arnold (Brisbane Roar).

DIFENSORI
Gema Simon (Newcastle United Jets FC), Clare Polkinghorne (Houston Dash), Karly Roestbakken (Canberra United), Steph Catley (Reign FC), Alanna Kennedy (Orlando Pride), Ellie Carpenter (Portland Thorns), Teigen Allen (Melbourne Victory).

CENTROCAMPISTE
Aivi Luik (Levante UD), Chloe Logarzo (Washington Spirit), Elise Kellond-Knight (Reign FC), Emily Van Egmond (Orlando Pride), Tameka Yallop (Klepp IL), Katrina Gorry (Brisbane Roar), Amy Harrison (Sydney FC)

ATTACCANTI
Caitlin Foord (Portland Thorns FC), Lisa De Vanna (Sydney FC), Emily Gielnik (Melbourne Victory), Hayley Raso (Portland Thorns FC), Mary Fowler (Bankstown City Lions), Sam Kerr (Chicago Red Stars).

Allenatore: Ante Milicic (AUS)

LE STELLE
Sam Kerr – Attaccante – Classe 1993
Una delle stelle più conosciute del calcio femminile, protagonista di numerosi spot Nike, Kerr a soli 25 anni è la migliore realizzatrice della storia sia della NWSL che della W-League.

Caitlin Foord – Attaccante – Classe 1994

LA POSSIBILE RIVELAZIONE:
Ellie Carpenter – Difensore – Classe 2000

Nonostante la giovane età, è una componente fondamentale per lo scacchiere australiano sia in difesa che in attacco.

Chiara Bottoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *