La Norvegia batte con un netto 3-0 la Nigeria e aggancia la Francia in testa al gruppo A

Nella partita della serata di ieri, la Norvegia ha iniziato bene il suo cammino mondiale con una vittoria per 3-0 sulla Nigeria, archiviando di fatto la pratica già nel primo tempo.

Le scandinave aprono le marcature al 17’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto corto. Il gol del vantaggio porta la firma di Guro Reiten. Decisiva, sul tiro della centrocampista del LSK Kvinner, la deviazione di Ebi, che mette fuori causa il proprio portiere.

Le norvegesi poi chiudono la pratica nell’arco di 4 minuti: al 34’ arriva il raddoppio di Utland e al 37’ è Ohale a infilare il pallone nella propria porta, nel tentativo di anticipare un’avversaria.

Nel secondo tempo la Norvegia ha alcune occasioni per incrementare il vantaggio, ma non riesce a concretizzare. Grande prestazione di Caroline Hansen, a cui è mancato solo il gol.

Nonostante lo svantaggio, la Nigeria non si arrende e cerca almeno il gol della bandiera, che però non arriva. Partita deludente per la giocatrice nigeriana più attesa, Oshoala.

Da segnalare anche l’infortunio della nigeriana Michael. La giocatrice classe ’87 è uscita in barella al minuto 54, sostituita da Okeke.

NORVEGIA-NIGERIA

17’Reiten, 34’ Utland, 37’ Ohale (autogol)

Norvegia (4-4-2): Hjelmseth, Wold, Mjelde, Thorisdottir, Minde, Hansen, Risa, Engen, Reiten, Herlovsen, Utland

Nigeria (4-3-3): Oluehi, Michael, Ohale, Ebi, Ebere, Ayinde, Okobi, Chikwelu, Oshoala, Oparanozie, Odrega

Martina Pozzoli