L’appuntamento è alle ore 21 di stasera per la super sfida Italia – Brasile allo Stade du Hainaut di Valenciennes

Il giorno della sfida tra Italia e Brasile è finalmente arrivato. Questa sera alle ore 21, le ragazze guidate da Milena Bertolini tornano a Valenciennes per giocare contro il Brasile di Marta.
In palio il primo posto nel girone che può far la differenza per il prosieguo del torneo.

Il match, che si giocherà allo “Stade du Hainaut”, sarà trasmesso in diretta su Rai 1 e su Sky Mondiali (canale 202).

È la prima volta che una partita di calcio femminile viene trasmessa sulla rete ammiraglia della tv pubblica.
Dopo gli eccellenti dati di audience delle prime due partita delle azzurre, la sfida col Brasile è destinata a battere tutti i record.

L’Italia scende in campo con il vantaggio di avere due risultati su tre a suo favore per il primato. Infatti sia una vittoria che un pareggio darebbe alle azzurre il primo posto nel girone, indipendentemente dal risultato del’altra partita tra Austrlia e Giamaica.

In caso di sconfitta di misura, la nazionale italiana potrebbe ancora qualificarsi come prima, a patto che l’Australia non segni troppi goal alla Giamaica.

Il traguardo del primo posto darebbe l’opportunità di giocare tra una settimana, dando così la possibilità a molte azzurre di recuperare energie preziose. Ma il vantaggio più importante potrebbe arrivare dal nome dell’avversaria, perchè sarebbe una terza classificata dei Gruppi A, B o F (Cina, Nigeria oppure Cile o Thailandia).

La CT Milena Bertolini nella conferenza stampa della vigilai è stata chiara, niente calcoli: “Affronteremo la partita per vincerla sapendo che chiudere il girone da primi, secondi o terzi fa un’enorme differenza. Arrivando al terzo posto dovremmo scontrarci con delle super potenze”.

Sulla partita l’allenatrice azzurra ha dichiarato: “Italia-Brasile ha grande fascino perché racchiude la storia del Calcio, è bellissimo poterla vivere da Ct. E’ una partita che unirà tanto, ha un valore simbolico molto importante. La squadra sta bene, le ragazze chiaramente sono un po’ affaticate perché abbiamo giocato due partite impegnative dal punto di vista fisico e mentale. Questa gara ci farà capire a che punto siamo nel nostro percorso di crescita, incontriamo una squadra molto forte con giocatrici di grande esperienza e qualità”.

Davanti ai taccuini dei giornalisti si è presentata ieri anche il capitano della Nazionale Sara Gama che parlando del Brasile ha detto: “Sulla carta è più forte di noi, ha grandissime calciatrici che possono metterci in difficoltà. Possiamo prendere questa partita con meno stress e più serenità, ce la possiamo godere, anche se sappiamo bene che differenza faccia arrivare primi, secondi o terzi nel girone”.

Il duello con Marta non spaventa la numero 3 azzurra che avverte: “Incontriamo sempre grandi attaccanti: dopo Kerr e Shaw affrontiamo un’altra giocatrice fortissima. Ma non è una sfida tra me e lei, come abbiamo fatto sinora lavoreremo di reparto per cercare di contenerla”.

Le due sqaudre nel ranking FIFA distano 5 posizione. Decimo posto per le verdeoro, mentre l’Italia si trova al 15° posto.
Ma questo non spaventa di certo le ragazze mondiali, che come fatto contro l’Australia, daranno il tutto per tutto per vincere.