Il ChievoVerona Valpo ha reso noto che dalla prossima stagione non iscriverà più le proprie squadre, livello di prima squadra e di settore giovanile

La Serie A femminile perde un tassello. Il ChievoVerona Valpo ha pubblicato in mattinata un comunicato in cui ufficializza ” la cessazione della propria attività come Società Sportiva Dilettantistica con obiettivo la pratica e diffusione del calcio femminile”.

Le difficoltà economiche nel sostenere gli investimenti necessari per competere sono la causa principale di questa decisione. Nonostante il supporto dell’ AC ChievoVerona dal 2013/2014, la società di Flora Bonafini non disponeva dei mezzi sufficienti per avviare la stagione.

Il ChievoVerona Valpo aveva ottenuto la salvezza in Serie A all’ultima giornata, nelle prossime settimane si capirà chi occuperà il posto rimasto libero. Le alternative più probabili sono il ripescaggio di una retrocessa (Pink Bari) o l’acquisizione del titolo sportivo della società veronese da parte di realtà maschili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *