Una stagione straordinaria dal punto di vista realizzativo ha permesso all’attaccante olandese Vivianne Miedema di vincere il titolo di miglior calciatrice del campionato inglese

Se l’Arsenal Women è tornato a vincere un campionato dopo 7 anni, il merito è anche, e soprattutto, dei gol di Vivianne Miedema.

L’attaccante olandese ha contribuito alla causa delle Gunners con 22 gol e 10 assist nella WSL che le sono valsi il titolo di PFA player of the year.

Inoltre, le 22 marcature hanno permesso a Miedema di diventare la prima calciatrice a superare quota 20 gol nel campionato inglese. Domenica 11 maggio la giocatrice classe ’96 ha la possibilità di aumentare ulteriormente il proprio bottino realizzativo nell’ultima giornata di WSL, nel big match contro il Manchester City. “Sono molto felice di aver potuto aiutare la mia squadra segnando gol tutta la stagione e questo significa molto per me” ha dichiarato Miedema. Sul lavoro dell’allenatore Montemurro la giocatrice ha detto: “Abbiamo avuto una grande stagione e con l’arrivo di Joe Montemurro l’anno scorso abbiamo cambiato il nostro modo di giocare e ne ho beneficiato anch’io”.

Ai gol in campionato, si aggiungono poi le 9 reti, in 7 presenze, nella FA WSL Cup, per un totale di 31 gol in 27 partite giocate.

Dal 2017, quando è sbarcata in Inghilterra, ad oggi, l’ex Bayern Monaco ha dimostrato di essere una vera e propria macchina da gol, totalizzando 39 gol in 46 presenze con la maglia delle Gunners.

C’è, però, un aspetto che ha rovinato parzialmente la vittoria di questo premio individuale. Sul trofeo, infatti, è stato inciso in maniera errata il nome della stella dell’Arsenal: Vivienne invece di Vivianne. Un errore grave, che certamente non fermerà la fame di Miedema di segnare e vincere ancora.

Martina Pozzoli