Un altro top club nel massimo campionato di calcio femminile inglese: si tratta del Tottenham Hotspur

Il Tottenham Hotspur, in virtù del secondo posto conquistato in Championship, il prossimo anno giocherà nella Women’s Super League.

Nell’ultimo turno di campionato è bastato un pari alle “Spurs”, contro l’Aston Villa, per conquistare la promozione matematica.

Salto di categoria che però non è sicuro al 100%, in quanto per iscriversi alla WSL occorre rispettare tutta una serie di requisiti, tra i quali, quello di avere un numero minimo di calciatrici professioniste pagate a tempo pieno.

Al momento il Tottenham utilizza contratti part-time per le giocatrici, ma non dovrebbero esserci problemi per il club ad adeguarsi agli standard della WSL.

La società inglese ha fatto sapere inoltre di aver cambiato la denominazione della squadra. A partire dalla prossima stagione si chiamerà Tottenham Women e non più Ladies.

Giuseppe Berardi