Trionfo della Juventus Women nella finale di Coppa Italia. Sconfitta la Fiorentina con il punteggio di 1-2. Le reti sono state siglate da Petronella Ekroth e Valentina Cernoia per le bianconere, Tatiana Bonetti per la Fiorentina

Grande cornice di pubblico allo stadio “Ennio Tardini” di Parma. Entrambe le squadre sono scese in campo con il 4-3-3. Per la Fiorentina la novità è stato il posizionamento sulla sinistra di Alia Guagni, con Valery Vigilucci terzino destro. Guarino conferma dal primo minuto Ekroth al posto dell’infortunata Cecilia Salvai.

I primi minuti sono stati a tinte prevalentemente Viola, sull’asse Guagni-Mauro. Tuttavia a passare in vantaggio è la Juventus al 9′ con Ekroth, che bissa la rete Scudetto di Verona. Il gol è molto simile a quello della scorsa settimana, grazie ad un calcio d’angolo battuto sul secondo palo verso Cristiana Girelli che esegue un’ottima sponda aerea per il tap-in finale della svedese.

La reazione della Fiorentina non si è fatta attendere. Al 14′ Mauro si è trovata davanti alla sua compagna di Nazionale Laura Giuliani dopo una serie di rimpalli. A tu per tu lo scontro è stato vinto dall’estremo difensore bianconero che ha impedito all’attaccante di calciare.

L’iniziale vantaggio della Juventus ha obbligato la Fiorentina a spingersi in avanti per trovare il pareggio, garantendo ritmo alto ed occasioni. Sul sinistro di Tatiana Bonetti, numero 10 viola, è capitata l’opportunità per il pareggio con un tiro al volo respinto magnificamente da Giuliani.

Al 33′ la Juventus ottiene il raddoppio grazie all’eurogol di Valentina Cernoia. In contropiede Eniola Aluko difende magnificamente il pallone, giocando a sostegno per la centrocampista Azzurra, che da 20 metri lascia partire di sinistro un tiro imprendibile sul secondo palo.

Il primo tempo si conclude con il doppio vantaggio della Juventus. Nessun cambio all’intervallo, nonostante diverse calciatrici abbiano accelerato il riscaldamento.

La Fiorentina riparte alla massima velocità per ridurre le distanze. Al 55′ è ancora il mancino di Bonetti ad impensierire Giuliani, costretta a deviare in angolo. La squadra di Rita Guarino sfrutta gli spazi per colpire in contropiede, andando vicino al terzo gol con Aurora Galli.

Molto offensivo il primo cambio di Antonio Cincotta: al 63′ entra Lana Clelland per Davina Philtjens. Al 69′ Guarino risponde con l’entrata di Arianna Caruso per Aluko, fermata poco prima da Ohrstrom dentro l’area di rigore.

Dopo aver respinto le avanzate bianconere, la Fiorentina riapre la gara con la rete di Bonetti. Sul cross di Mauro, l’attaccante italiana anticipa Ekroth e insacca di testa. Dopo l’1-2 entrano rispettivamente Catena (Fiorentina) e Sikora (Juventus).

Non succede più niente negli ultimi minuti di gara e la Juventus può festeggiare la prima Coppa Italia della sua storia.