Gli Stati Uniti battono l’Australia 5-3 e Alex Morgan festeggia la sua centesima rete con la maglia a stelle e strisce

Un’amichevole ricca di gol quella disputata tra USA e Australia e che Alex Morgan non dimenticherà mai nella sua vita.

La gara si è giocata a Denver davanti a 17 mila spettatori ed ha visto la nazionale americana imporsi con il risultato di 5-3 sille Matildas.

Un punteggio bellissimo per lo spettacolo offerto al pubblico ma che accontenta meno i due allenatori, a due mesi dall’inizio dei Mondiali in Francia. Sotto accusa le due difese infilate troppo facilmente.

Ad aprire le marcature, al 14° minuto, ci ha pensato proprio lei, la stella più attesa del match, Alex Morgan. L’1-0 degli Stati Uniti è il 100° gol in partite internazionali con la Nazionale per l’attaccante degli Orlando Pride.

Alex Morgan diventa così la settima giocatrice a superare quota 100. Nel mirino c’è ora Carli Lloyd a 105. Al top troviamo Abby Wambach con 184 reti.

I festeggiamenti delle americane vengono interrotti dal momentaneo pareggio di Lisa Da Vanna al 29°, lasciata incomprensibilmente sola in area di rigore.

Al 47° arriva addiruttura il gol del vantaggio dell’Australia, ad opera di Caitlin Foord.

A ribaltare il risultato ci pensano prima Tobin Heath, che pareggia al 53esimo, e poi Megan Rapinoe che mette a segno il 3-2 per gli USA al 61esimo.

Al minuto sessantasei un cambio decisivo per le sorti della gara. Mallory Pugh entra al posto di Megan Rapinoe e segna una doppietta nella sua città natale. Tra i due gol di Pugh, c’è spazio anche per il primo gol agli Stati Uniti della stella australiana Sam Kerr.

Nei prossimi due mesi avranno tanto lavoro da fare sulla fase difensiva i due allenatori. L’Australia è la squadra con cui la nostra nazionale debutterà al Mondiale.

Non sappiamo se Milena sia rimasta sveglia fino all’alba per vedere la partita in diretta, ma sicuramente troverà spunti interessanti per affronterà le Matildas nel migliore dei modi.

Giuseppe Berardi