Le Matildas vincono tutte le partite e si aggiudicano la Cup of Nations. Ji So-yun, della Corea del Sud, capocannoniere del torneo

L’intero mondo del calcio è in fibrillazione e le nazionali maggiori sono ai banchi di prova in preparazione al mondiale di Francia 2019. In questo periodo di pausa dai campionati per club, sono stati diversi i tornei ad invito per le nazionali di tutto mondo.

Dalla “SheBelieves Cup” alla “Cyprus Cup” (dove era presente la nostra nazionale maggiore), passando dall’”Algarve Cup”, fino alla prima edizione della “Cup of Nations”.

Svoltosi in Australia dal 28 febbraio al 6 marzo 2019, il torneo a quattro squadre ha visto coinvolte: Argentina, Corea del Sud, Nuova Zelanda e Australia.

Proprio le Matildas si sono aggiudicate il primo posto del torneo con tre vittorie in tre gare, una media di tre goal a partita e un solo goal subito in tutta la competizione. Capocannoniere della nazionale australiana si conferma Samantha Kerr (3 goal), superata però di un solo goal dalla coreana Ji So-yun.

Un risultato molto positivo per la nazionale australiana, che sul campo ha dimostrato con ottime performance la sua coesione, considerando infatti il periodo di subbuglio dovuto all’esonero del Coach delle Matildas Alen Stajcic a gennaio 2019 – per motivi “culturali” – a soli cinque mesi dal mondiale.
Alen Stajcic aveva portato la squadra ai quarti di finale della Word Cup del 2015 e ai giochi olimpici nel 2016, e inoltre aveva contribuito al piazzamento della nazionale australiana al quarto posto del ranking FIFA.

Sofia Crugnola