Per la finale della Cyprus Cup tra Italia e Corea del Nord, abbiamo dedicato un testo alle nostre azzurre sulle note di “Questa nostra stupida canzone d’amore” dei Thegiornalisti.

“Se domani tu per caso vincessi

e io non sapessi più come aspettare altri tre mesi

per poter tifare?

E mi va di poter urlare

E mi va di sentirmi male

Hai capito chi sei

Ho (quasi) vinto il mondiale

da quando ci sei

Sei la nazionale, del 2006

Ma sotto la divisa una terza dignitosa

Sei il finale migliore dei 90 minuti che possiamo guardare

Prima di uscire e gioire

E chiudendo gli occhi immagino, immagino Sabatino

Guagni che parte all’arrembaggio, Linus fa la cantante

e Boattin che corre intorno

Con lo sguardo fisso sullo schermo

Cernoia fa una rabona, non è finita è ancora presto

La Corea del Nord non potrà fermare tutto questo

E se il pallone dovesse passare

mancato da un nostro difensore

Inseguito da strane cose

Mi basterebbe falciarti

sotto le tibie o sul mediano

parte il capitano e Giacinti il tiro a giro

per crossare bene puoi passarla alla Gire

e ritornare a sognare

E chiudendo gli occhi immagino, immagino Sabatino

Guagni che parte all’arrembaggio, Linus fa la cantante

e Boattin che corre intorno

Con lo sguardo fisso sullo schermo

Cernoia fa una rabona, Yaya non segna è ancora presto

La Corea del Nord, non potrà fermare

Neanche questa nostra impavida, nazionale maggiore

E Giugliano che lanci e Bartoli che roccia e Salvai di suola

E ti senti bella e ti senti pronta

Per la Francia che ti aspetta sto arrivando trema tutto

La Corea del Nord non potrà fermare tutto questo

Ed è bello così anche se poi ti fa piangere

questa nostra impavida nazionale maggiore

Ed è bello così anche se poi ti fa ridere questa nostra impavida nazionale maggiore

Ed è bello cosi, anche se poi ti fa piangere questa nostra impavida nazionale maggiore

Ed è bello così, anche se poi ti fa ridere questa nostra impavida nazionale maggiore

nazionale maggiore,

nazionale maggiore”

Giulia Beghini