L’attaccante americana Alex Morgan, con il gol segnato al Giappone nella SheBelieves Cup, è ad una sola rete da quota 100 in nazionale.

Nel 2-2 tra Usa e Giappone, gara valida per la SheBelieves Cup, al minuto 76, Alex Morgan firma il gol del momentaneo 2-1 per le americane su assist della neoentrata Christen Press.
Per l’attaccante californiana, rimasta a secco nelle amichevoli di gennaio contro Francia e Spagna, si tratta del primo gol del 2019 e il numero 99 in 156 presenze con la maglia della nazionale.

Con questa marcatura, la giocatrice dell’Orlando Pride ha siglato 26 gol nelle ultime 29 presenze con gli Usa, a partire dall’agosto 2017. Nei 26 gol sono incluse 6 doppiette e una tripletta, proprio contro il Giappone, nella vittoria per 4-2 al Tournament of Nation 2018.

A 29 anni (30 da compiere il prossimo 2 luglio), Alex Morgan si colloca alla settima posizione della classifica delle miglior marcatrici di sempre degli Stati Uniti: davanti a lei ci sono solo Abby Wambach (184 gol), Mia Hamm (158), Kristine Lilly (130), Michelle Akers (107), Carli Lloyd (105 e l’unica ancora in attività) e Tiffeny Milbrett (100).

Ad aiutare Alex Morgan nella scalata della classifica delle top scorer americane da quest’anno ci sono anche le PhantomVNM, nuovo modello di scarpe Nike. “I miei gol sono un equilibrio tra potenza e precisione”, ha dichiarato la calciatrice originaria di Diamond Bar. “Dipende dove mi trovo all’interno dell’area, ma solitamente la mia concentrazione è al 60% sulla precisione e al 40% sulla potenza”.

Alex Morgan, oltre ad essere una vera e propria macchina da gol, è anche la calciatrice che guadagna di più al mondo, con un 1.9 milioni di sterline di compensi all’anno, di cui una grossa percentuale deriva da accordi commerciali.

Martina Pozzoli